Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis
{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Giulia Marino Autrice Giulia Marino Autrice

In qualità di autrice auto-pubblicata ho iniziato la mia avventura con Youcanprint nel Febbraio 2019 e da allora l'amore che nutro per questa realtà editoriale non fa che intensificarsi.

Sul mercato sono presenti svariate piattaforme di pubblicazione cosiddetta "print on demand", ma nessuna a mio parere offre ciò che offre Youcanprint. A differenza della maggior parte delle piattaforme "concorrenti", che distribuiscono i libri dei loro cataloghi principalmente su Amazon e vantano contratti di collaborazione con due o tre grandi librerie italiane, Youcanprint opera su 29 store online e distribuisce in più di 4.500 librerie in tutta Italia; una capillarità di vendita eccezionale, che insieme alle buone percentuali di guadagno offerte agli autori sul venduto mi ha fatto capire che questa è un'azienda destinata a farsi strada nel complesso mondo dell'editoria che, come ben sappiamo, si trova da anni in forte sofferenza.

Giulia Marino Autrice

Ritengo, infatti, che con la crescita della vendita online e con l'assottigliamento della distanza tra autore e pubblico, grazie ai social e a internet in generale, si debbano ripensare certi meccanismi editoriali appartenenti al passato e considerare nuove forme di pubblicazione in grado di tenere il passo coi rapidi cambiamenti del tempo presente.

Purtroppo, si tende a credere che l'auto-pubblicazione sia il mezzo su cui ripiega chi non ce l'ha fatta ad affermarsi, una specie di porta attraverso la quale può passare chiunque, ma la verità è che viviamo in un mondo iper-connesso in cui non sono più le case editrici a decretare il successo di un autore, bensì il pubblico attraverso le recensioni online, le condivisioni sui social, ecc. Da quando ho pubblicato con Youcanprint ho ricevuto più di una proposta da parte di case editrici "tradizionali", ma ho sempre rifiutato perché ci andrei a perdere sotto ogni punto di vista: royalties sul venduto che da un minimo del 20% passerebbero al 7%, perdita della totale libertà artistica, capillarità di vendita inferiore, se parliamo di case editrici medio-piccole o indipendenti.

Come autrice sento di consigliare Youcanprint, perché si tratta di un'azienda seria guidata da uno staff professionale e cortese che segue gli autori passo per passo e amplia continuamente il suo ventaglio di servizi editoriali, ponendosi sempre nuovi obiettivi e nuove sfide.