Mister Atlantic City di Stefano Falotico
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Mister Atlantic City
  • Autore: Stefano Falotico
  • Data di uscita:2014
  • Pagine: 126
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788891138859
{DATI_FINE}
CARTACEO
€10,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo Mercoledì 24 gennaio? Ordina subito
{DESC} Nick Joad, forse il fratello titanico del fantasma d'una celeberrima canzone di Bruce Springsteen, l'uomo che vive d'un sogno a occhi aperti, o di un roboante, fervido incubo. Il suo incubo migliore sarà sfidare il proprio demone ad Atlantic City. Un eterno duello che lo tormenta ma, nella sua pelle turbolenta, Nick Joad respira nel vento. Pugile in perenne, interminabile attesa.
 
Questo libro ha ottenuto N. 3 recensioni dai nostri lettori
Tiziana Misseri - novembre 10, 2017
Decisamente particolare " Mister Atlantic City " di Stefano Falotico.
Coinvolgente ma a tratti molto forte e rude.Un incubo vissuto da Nick Joad,un tormentato uomo che vive una lotta interminabile con il proprio demone,nonostante a volte il linguaggio risulta troppo forte, l'autore riesce a svelare tra le righe riflessioni quasi romantiche,quest'uomo acido e sprezzante che cerca solo piacere bestiale, può nascondere sentimenti meno rudi,forse non va alla ricerca di amore e affetto perché ha paura? paura di essere deluso e ferito,la solitudine é una sua difesa, l'autore spinge alla riflessione sul proprio essere,in un libro alternativo e decisamente forte ma intrigante!

67shanti - luglio 09, 2014
Che libro!!! Stimola mille riflessioni su te stesso, sulla vita vista e filtrata attraverso gli occhi di un uomo e, quindi, è a tratti veramente troppo rude, crudo e graffiante per quelli di una donna, o almeno per i miei, ma proprio per questo ancora più interessante.

L’ho letto tutto d’un fiato e mi sono immersa nell’incubo, nel sogno a occhi aperti di Nick Joad. Riesci a sentire il suo dolore, la sua rabbia, la sua sete perenne di vita che quasi esplode eppure rimane frustrata dentro di lui. Nick Joad non cerca e non trova mai sollievo in un’altra persona, non si guarda mai intorno per trovare un amico, un animo affine. A lui proprio questo non interessa e anche nelle donne non cerca mai, che ne so, un po’ di dolcezza, non cerca in esse una persona di cui fidarsi, che possa amarlo o che sappia ascoltarlo, ne ricava solo del piacere sessuale, a volte bestiale, a volte sublime, ma non dà mai a nessuno l’opportunità di dimostrare di poter essere per lui una persona speciale. Forse ha paura di essere ferito dagli altri e non vuole dar loro questa possibilità, forse semplicemente incontra solo persone sbagliate, ma questo tipo di solitudine, in cui si trova Nick, è proprio l’aspetto che rende più dura e insopportabile la sua lotta; è l’aspetto che lo rende fragile anche a dispetto della sua forza.

M@ri - maggio 20, 2014
Uno scorcio squallidamente reale, capacità descrittiva di quelle che ti fanno sentire persino gli odori; il ritratto di un uomo, della solitudine cui ci si deve arrendere quando la resa dei conti arriva, che sia con se stessi o con chiunque, con qualunque cosa, paura, ricordo, incubo. Stile certamente non banale, ma nella sua complessità estremamente scorrevole poiché dotato di ritmo proprio, un libro quasi cantato più che letto, non da tutti, indiscutibilmente, ma credo sia decisamente questo il suo pregio. Divorato in 24h, nient’altro da aggiungere!

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più