Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
“12-49”  Gli ipoconnessi”

Recensioni

“12-49” Gli ipoconnessi”

di Cosmo Sancilio (Autore)
4 su 5 stelle sulla base di 12 Recensioni
Da Pietro zezza il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Ho acquistato il libro perché conosco Cosmo da tempo, ed è uomo di cultura e di grande spirito. Il libro è molto piacevole, si legge facilmente e per chi ha vissuto gli anni 50 e 60 del secolo scorso, fa rivivere sensazioni e momenti che, forse perché lontani, portano un po’ di nostalgia. Sono contento di averlo acquistato e letto

Da BONIFACIO PANSINI il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

E'un libro scritto molto bene e con profondo amore per gli anni delle belle amicizie in una città di provincia del Sud, mai noioso ma colmo di ricordi dei profumi che sentivamo da ragazzi, delle sensazioni dei pomeriggi afosi della "controra" e per la conoscenza comune di personaggi della giovinezza. Per tutti sono tempi irripetibili, con un fascino particolare, piuttosto difficile da spiegare, me che l'autore è riuscito miracolosamente a far rivivere alla perfezione.

Da Sergio Pomodoro il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Leggere "Gli ipoconnessi" di Cosmo Sancilio è, per cominciare, come immergersi in una lezione di scrittura della nostra lingua. A me piace molto leggere, è una passione che mi ha accompagnato sin da quando da bambino ebbi la possibilità di farlo prima con i fumetti e poi con i romanzi di Salgari e poi con tanto altro, per ultimo da un po' di anni con la saggistica storica; ebbene non ho mai trovato altrove quella perfezione che ci offre Cosmo, è una lezione di italiano e non solo, di cui fare tesoro. Detto questo, i luoghi, i tempi e le atmosfere come vengono magistralmente raccontati, danno a ciascuno una scossa che percuote il baule dei propri ricordi riportando a galla memorie per il trascorso degli anni andate sul fondo che avevano solo bisogno di un po' di aria per tornare a coinvolgerci nella frescura delle sensazioni di allora. E infine l'ultimo capitolo, "Il tempo dello strappo", amore per la terra d'origine, sofferenza per la scomparsa dei genitori, nostalgia, gli amici di allora che restano quelli di sempre e quanto altro, si intrecciano coinvolgendoci emotivamente. Bravo Cosmo. L’amico Sergio

Da Ferdinando Gambardella il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Dilettevole lettura dal linguaggio forbito capace di suscitare pungenti emozioni e inducendo l'animo a rievocare le dolcezze del passato. FG

Da Paola Adele Totaro il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Pur non essendo di quell'epoca, sono nata negli anni 60, ne'pugliese (ma Abruzzese, poi emigrata al nord con la famiglia), ho vissuto l'esperienza di lettura di questo bel libro con le stesse emozioni degli altri lettori. Le descrizioni dei luoghi, le usanze, i valori, oltre che il distacco progressivo da un passato che purtroppo non c'è più, sono esperienze che anche io ho vissuto e vivo. Un po' di nostalgia ma anche gratitudine verso la vita che ci ha permesso di vivere quel periodo storico tutto sommato ancora non inquinato dalle brutture moderniste.Ottima scrittura. Complimenti. Paola

Da Gabriele Durazzini il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Il libro è molto piacevole e riporta chi li ha vissuti insieme all'Autore, ai bellissimi anni andati così bene descritti ! Le belle foto completano ed arricchiscono il "quadro ".... Peccato che la " magica atmosfera " così sapientemente ricreata sia,in certo modo,"inquinata " da riferimenti storici interpretati in maniera poco critica sul piano internazionale in cui si verificarono !!! Noi,comunque,vivemmo i magici anni descritti da Cosmo,senza alcuna "sofferenza" per i "tragici" soprusi compiuti a nostra insaputa... Con affetto Gabriele

Da Domenico Adesso il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Gli ipoconnessi, un libro da leggere tutto di un fiato che, grazie a Cosmo Sancilio ci riporta indietro negli indimenticabili anni “60 vissuti insieme all’autore. Gli Ipoconnessi comunque rappresenta la voglia di riscatto della gioventù post bellica. Un libro che consiglio a tutti coloro che come me hanno vissuto quegli anni

Da Luigi Tagliaferro il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Stante l'attuale delirio di "iper-connessione" (chissà? preludio di una futura umanità che rappresenti un "tutt'uno"), gli scritti di Cosmo Sancilio possono sembrare contro-corrente. Ne evidenziano, invece, la genuina formazione culturale, mai sopita, cresciuta nel tempo e che ha fatto di lui l'uomo che ho avuto l'onore ed il piacere di incontrare e conoscere sin dal 1985. Una persona che ha trasformato un semplice laboratorio di analisi in uno dei principali Centri Diagnostici di eccellenza italiani, conosciuto anche all'estero; suo anche il merito di aver fatto crescere persone come me, dal punto di vista professionale, umano e caratteriale. Purtroppo il perpetrarsi dei soprusi ai danni di noi "meridionali" già da 150 anni fà, ben accennati nel suo libro e meritevoli di approfondimenti in età scolare, hanno fatto sì che un altro "gioiello" pugliese da Cosmo plasmato e lanciato negli anni '80 e '90 scorsi, divenisse preda dei soliti nordici d'oltralpe, che ne hanno decretato la fine per mera speculazione. Invito Cosmo a dare seguito alla sua opera narrante. Con stima.

Da Angelo Cilli il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Devo ammettere che ho letto il libro del caro Cosmo con molta emozione. Gli episodi della nostra vita quotidiana, corredati da ampie testimonianze fotografiche, hanno destato ricordi ormai assopiti da tanti anni lontano dal paese natio. Le partite di calcio con le palle di pezza che il custode della villa,il claudicante Vittorio, riusciva a prenderle con il bastone e confiscarle. O le corse delle tianelle attorno al monumento ai Caduti o i gradini del Calvario. Come la mia prima gioventù passata troppo velocemente, ho divorato i primi capitoli di questo bel libro per poi fermarmi per una lunga pausa; percepivo che la fine del sogno stava per arrivare. Ed infatti gli ultimi due capitoli che descrivono il distacco e lo strappo definitivo sono quelli che ho vissuto anch’io prima di allontanarmi. Come Cosmo, non trovo più la “mia Molfetta” quando la visito. Ed è triste! Angelo Cilli 17-84

Da Barbara Gambardella il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Libro Gli Ipoconnessi di Sancilio descritto con lodevole raffinatezza di linguaggio, arricchito di particolari raccolti con scrupolosa cura e ricercatezza, la cui lettura è molto preziosa per le nuove generazioni in quanto stimola alla ricostruzione della memoria storica della famiglia e alla conoscenza delle abitudini, usi, costumi e tradizioni di un paese. Letto con molto interesse e curiosità.

I Clienti hanno comprato anche

Youcanprint, la piattaforma italiana di Self-publishing

Youcanprint è la prima
piattaforma Italiana di self-publishing.

Youcanprint è da 5 anni consecutivi la prima piattaforma Italiana di self-publishing secondo l'Associazione Italiana Editori.

Dati AIE 2022 (Associazione Italiana Editori)