Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Anatomia della felicità di Martin Gumpert
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Anatomia della felicità
  • Autore: Martin Gumpert
  • Data di uscita: 2019
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788831636643
{DATI_FINE}
EBOOK
€0,99 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
{DESC} …È felice chi può rilasciare al massimo la tensione con un minimo di lotta e di sforzo, senza s’offrire, né mentalmente, né fisicamente, sotto il continuo peso della tensione e del suo rilassarsi, che è la qualità più vitale del ritmo della vita. Un’esistenza senza sofferenze sarebbe, in realtà, una condizione statica e priva di vita che nessuno di noi sarebbe capace di sopportare da vivi, mentre tutti noi la desidereremmo fortemente da morti. Ma la vita, probabilmente oggi più che mai tende a produrre un aumento di sofferenza, e il potere di ridurla (così sembra a molti di noi) è in continua diminuzione, il nostro ritmo di squilibrio e di equilibrio è profondamente turbato, la maggioranza di noi è sempre più infelice e sempre meno felice. Una persona felice deve essere in pace con sé stessa e con il suo ambiente; deve anche saper affrontare, superare e, se necessario, combattere qualunque cosa turbi questa pace. E deve sapere saggiamente usare le sue riserve fisiche ed emotive e andare avanti, finché gli è possibile, senza l’aiuto di illusioni, artifici, o carità. altrui. Solo i pochi esseri felici sembrano capaci di ciò. Il guaio è che la felicità, si può comprare, o almeno prendere a prestito, ad un prezzo che sembra spesso conveniente se lo si confronta con lo sforzo di crearsi la felicità, con le proprie forze e volontà. Possiamo ubriacarci ed essere felici, comprare un’automobile ed essere felici, assistere ad una partita di baseball, andare da uno psichiatra, in chiesa, e riusciamo, così, a rilassare la nostra tensione almeno temporaneamente. Tuttavia l’infelicità ritorna sempre troppo presto, troppo opprimente; il distendersi e il tendersi dei nostri nervi assumono il carattere di un’abitudine favorita da uno stato di ansietà. Il gioco libero e indipendente della mente e del corpo è turbato. Siamo infelici. Siamo malati…
 
Questo libro ha ottenuto N. 0 recensioni dai nostri lettori

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più