Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Però Giovanna io me la ricordo...

Però Giovanna io me la ricordo...

di Giovanna Tramonte (Autore)


Presentazione dell'autrice



Sono una inguaribile sognatrice.



Come tutti i sognatori, scrivo. Ho iniziato durante l'adolescenza, con poesie e brevi racconti, come probabilmente è capitato a tutte le ragazze, …… e non ho smesso neppure davanti alla cocente delusione di scoprire che il mio "prezioso" quaderno verde dei pensieri ……… era stato sciattamente smarrito da una psicologa che, per un periodo, ha creduto di potermi essere utile.



Ho recuperato qualcosa dalla mia memoria e, senza perdermi d'animo, ho ricominciato a scrivere.



I racconti e le poesie sono quasi tutti autobiografici e attingono suggestioni dai miei stati d'animo, dal mio approccio con una vita che nel tempo cambia colore, dagli affetti e dai grandi dolori, insomma, sono i miei "sproloqui esistenziali". Alcune poesie sono la riduzione in versi sciolti dei miei sogni e, spesso, hanno una vena sensuale.



In ogni caso, ciò che il lettore troverà di seguito …… è scritto in maniera istintiva. Le poesie, quasi sempre, nascono nella mia mente al mattino, tra sonno e veglia, e trovano immediatamente il loro posto in un quaderno custodito nel mio comodino. Altre volte le scopro scritte sui piccoli quaderni presenti nelle mie borse e …….. il ritrovarli mi coglie quasi di sorpresa, per fortuna, recano una data. I racconti …… sono frutto di una maggiore consapevolezza, anche se non hanno una sequenza temporale studiata a tavolino e sicuramente non narrano tutti i momenti della mia vita. Alcuni racconti sono reali, quasi cronaca, altri sono totalmente frutto della mia immaginazione o si tratta di "poesie estese" come mi piace definirli. Questi ultimi possono essere la trascrizione di sogni o di visioni ipnotiche, uno, in particolare, …. è stato scritto in stato di sonnambulismo.



La nota dolente è un uso della punteggiatura alquanto personale, il lettore più attento ne rileverà l'inesattezza. Ho deciso di non preoccuparmi troppo della cosa, dal momento in cui ho visto che, ….. fornendo al testo correzioni più ortodosse, veniva modificato il senso di ciò che intendevo comunicare.



Non me ne vogliano i puristi della lingua italiana e non me ne voglia chi rileverà l'influenza delle mie radici meridionali, che potrebbe aver generato l'utilizzo poco corretto dei verbi. Prima di decidere di pubblicare i miei lavori, non mi sono preoccupata di fare correzioni e revisioni grammaticali, perché quando li rileggo, risuonano nella mia mente della loro intrinseca musicalità. Si può dire che le mie poesie e i miei racconti hanno una colonna sonora, colori e odori.



Gabriel Garcia Marquez ha intitolato un suo libro "Vivere per raccontarla", essendo totalmente d'accordo con questa affermazione, con umiltà e senza alcuno spirito di emulazione ho deciso che valeva la pena rendere pubblici i miei scritti, non prima di aver sottoposto gli stessi alla lettura di persone qualificate che ne saggiassero, almeno, l'impatto emotivo.



Ho pensato e ripensato a quale titolo dare alla mia raccolta, …. non ho voluto riproporre "A pelle nuda" già usato per il volume di poesie e immagini, benché tutto quanto scritto in questo volume ….. lo sia di fatto. Ho deciso di utilizzare il verso di una vecchia canzone di Francesco De Gregori che ad un certo punto recita "Però, Giovanna io me la ricordo ed è un ricordo che vale poche lire… e non c'è niente da capire" e ….. trovo molto vera anche quest'ultima affermazione.



Come ho già accennato, non si tratta di un romanzo ma di una raccolta di racconti e poesie, senza un filo conduttore ma intessute nella stessa rete di vita. Quando ho potuto, ho raggruppato per associazione di idee alcuni brani, altre volte ho ripetuto le stesse circostanze in racconti diversi, la perfezione non è umana e mi abbandono a questa convinzione, offrendo al lettore, con il cuore, me stessa e alcune persone che hanno abitato la mia esistenza.



La scelta di mettere su carta la mia inadeguatezza, il mio scontento, la delusione, la gioia, il disincanto, l'amore, la rabbia ha avuto su di me un effetto terapeutico, perché rileggendo, è come se avessi potuto osservare un'altra me, oggettivare le situazioni e in taluni casi prenderne le distanze o, addirittura, riuscire a risolvere annosi rovelli.



Il mare, i genitori, il dolore, i viaggi, la solitudine e quel senso di ineluttabile destino che io traduco spesso con il termine "immemore", sono elementi ricorrenti.



Ciò che ho scritto è la mia "casa", la parte più intima e segreta, dove svelo, nella verità e nella fragilità, tutta la mia persona, ma è anche uno spazio di forza e di consapevolezza di me e del mio vissuto. Nelle poesie, in particolare, al soggettivo valore estetico, si aggiunge anche quello di terapia dell'anima che, conoscendosi, si riappacifica con sé stessa senza sentirsi sconfitta, e con questo spera che sia trasparente il vivo e determinato desiderio di cogliere ogni occasione di "volo" nonostante lo spillo che tiene bloccata l'anima, come la farfalla nella vetrina del collezionista.


Informazioni editoriali

Data di uscita
Data di uscita
2022
Editore
Editore
Youcanprint
Pagine
Pagine
172
ISBN
ISBN
9791221438871

Recensioni clienti

0 su 5 stelle sulla base di 0 Recensioni
Cartaceo EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Consegna prevista: giovedì 15 dicembre
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile
Youcanprint, la piattaforma italiana di Self-publishing

Youcanprint è la prima
piattaforma Italiana di self-publishing.

Youcanprint è da 5 anni consecutivi la prima piattaforma Italiana di self-publishing secondo l'Associazione Italiana Editori.

Dati AIE 2022 (Associazione Italiana Editori)