CARRELLO

{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Paola Marchi

Paola Marchi

Paola Marchi è nata a Faenza (Ravenna) il 27 ottobre 1962. Trascorre un’infanzia ed un’adolescenza serena frequentando la scuola dell’obbligo nella sua città fino al raggiungimento del diploma di ragioniera conseguito con un ottimo giudizio. Durante gli anni di studio lei sceglie di condividere le prime emozioni e scoperte della vita con poche persone su consiglio del proprio intuito e del suo sentire dentro. Predilezione che conserva durante gli anni e che si accentua maggiormente in età matura quando si fa largo in lei il pensiero di non essere solo la contabile di uno studio commerciale ma riscopre un suo voler riacciuffare la matita che tanto da adolescente l’aveva emozionata e le aveva donato brividi. Paola ha così sviscerato dall’armadio la veste d’altri tempi e l’ha indossata nel tempo libero iniziando a scrivere. Un’oasi delicata e piacevole al di là di numeri e scadenze per scrollarsi di dosso gli innumerevoli doveri e le tensioni giornaliere pennellando in un foglio bianco emozioni e sentimenti. Le sue poesie e gli offuscati romanzi propongono la verità della sua vita vissuta accanto alle persone, che le hanno distrutto l’anima, accarezzato il cuore ma pur sempre loro uniche e speciali perché sia nel bene che nel male le stesse qualcosa le hanno saputo donare. Uomini e donne mai menzionati con gli autentici nomi per la dovuta privacy a loro riservata ma anime da conservare nello scrigno speciale del cuore del quale solo lei ne conserva la chiave. Introversa, piccola formica in un mondo di cicale canterine e ciarliere lei ha trovato una spiaggia per il suo silenzioso canto tramite una matita tra le dita. Bussando alla porta dei social, Paola ha iniziato così a pubblicare i suoi racconti colmi di emozioni e sentimenti notando che una miriade di persone la incitavano con un’abbondanza di complimenti nei commenti a non smettere mai di scrivere. L’iscrizione al sito www.scrivere.info nell’anno 2015 è stata per lei una splendida esperienza nel confronto poetico di molte sue poesie pubblicate, concernenti vari argomenti (amicizia, amore, erotismo, impressioni, introspezione, riflessioni) con altri autori alquanto talentuosi. Nello stesso anno con la casa editrice “Aletti Editore” è stata pubblicata una silloge di quindici suoi racconti intitolata ‘Zephir’ insieme ad altri cinque scrittori. Immensa l’emozione provata nel toccarne le pagine ed assaporare il profumo degli intrighi descritti. Nell’anno 2016 di nuovo con “Aletti Editore” il coinvolgimento è stato senza respiro per essere stata inserita tra i centoventiquattro scrittori dell’ “Enciclopedia Italiana dei Poeti Contemporanei” con sei stralci delle sue opere. Ora il viaggio è appena iniziato. In “ Un’estate da raccontare” emerge il folgorante desiderio di nuotare al di là degli argini. Le vere emozioni sono un fuori pista per le quali vale la pena rischiare assaporando il vero senso della vita. Paola Marchi

I Bestseller dell'autore