Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Nella terra dei fuochi si coltivava la canapa e viveva un pacifico sovversivo

Nella terra dei fuochi si coltivava la canapa e viveva un pacifico sovversivo

di Pasquale Donadio (Autore)

Pasquale è una brava persona e, secondo lui, tutte le brave persone sono comuniste. Il fascismo lo prende di mira. Umiliato, arrestato, condannato, neanche il carcere di Castelfranco Emilia riesce a spezzare la sua ostinata resistenza e a trasformarlo in una marionetta del regime. Disgustato dagli orrori della grande guerra, il ragazzo del '99 resta immune al fascino retorico esercitato dai continui richiami ai valori eroici del passato.

La storia di un uomo è incompleta senza raccontare la sua famiglia. Moglie e figli scontano una sofferenza parallela. Tormentati dalla fame non riescono, e non provano nemmeno più, a dissimulare la povertà. Finalmente riuniti - rinfrancati dalla fine del fascismo e della seconda guerra mondiale - ritrovano un minimo di benessere e serenità.

I dolorosi ricordi di tre invidiabili novantenni e l'amaro contenuto di un fascicolo del Casellario Politico Centrale, riscattano dall'oblio la figura di un pacifico sovversivo della terra dei fuochi.

Informazioni editoriali

Data di uscita
2017
Editore
Youcanprint
Pagine
206
ISBN
9788892689626

Recensioni clienti

5 su 5 stelle sulla base di 1 Recensioni
Da maurizio lombardi il 22 mar 2021
Ebook

Ho letto diversi libri sull’argomento e senz’altro il mio prediletto è Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi, libro letto da ragazzo, che mi ha lasciato un segno, da quella lettura ho cominciato a capire cosa fosse realmente il fascismo e ha contribuito alla mia formazione antifascista. Anche questo libro dell’amico Pasquale, sul nonno Ragazzo del ’99, mi ha lasciato un segno. Prima di leggerlo non mi ero mai soffermato sulla famiglia di un perseguitato politico di umili condizioni, della lotta che la povera gente doveva sostenere non solo per sopravvivere ma per conservare la dignità di non cedere per fame al ricatto del regime. Oltre a lasciare il segno la lettura mi ha fatto fare delle considerazioni. Pasquale, ragazzo del ’99 era un antifascista. Oggi nel periodo preelettorale del 4 marzo abbiamo assistito a diverse manifestazioni antifascista. Ma oggi chi è fascista? Secondo Leonardo Sciascia il fascista è “…uno che arriva a trovarsi una piccola e magari scomoda nicchia nel potere, e da quella nicchia ecco che comincia a distinguere l’interesse dello Stato da quello del cittadino, il diritto del suo elettore da quello del suo avversario, la convenienza della giustizia…” Leggendo le travagliate vicende del comunista sovversivo Pasquale e della sua famiglia ho ricordato queste frasi e mi è venuto naturale il raffronto tra l’antifascismo negli anni del regime e quello di oggi. Interpretando Sciascia e constatando quello che accade un po’ dovunque ho l’impressione che le manifestazioni attuali siano di fascisti odierni contro i fascisti d’allora. Grazie Pasquale

PDF EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile
Youcanprint è la prima piattaforma Italiana di self-publishing

Youcanprint è la prima
piattaforma Italiana di self-publishing.

Youcanprint è da 5 anni consecutivi la prima piattaforma Italiana di self-publishing secondo l'Associazione Italiana Editori.

Dati AIE 2021 (Associazione Italiana Editori)