Piante psicoattive. Studi etnobotanici di Giorgio Samorini
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Piante psicoattive. Studi etnobotanici
  • Autore: Giorgio Samorini
  • Data di uscita:2019
  • Pagine: 306
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788831614627
{DATI_FINE}
CARTACEO
€16,90 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo Mercoledì 28 agosto? Ordina subito
{DESC} Una credenza tuttora radicata nella cultura europea riguarda le origini asiatiche del papavero da oppio, e sarebbe “colpa dei Cinesi” anche l'arrivo della marijuana presso la cultura occidentale. Nulla di più errato. Il papavero da oppio non esisteva in natura, e a crearlo per selezione oltre settemila anni fa parrebbero essere stati niente di meno che gli “italiani” palafitticoli dei laghi laziali, mentre la canapa è presente in Europa da molto prima dell'avvento dell'uomo, e in Italia da almeno duecentomila anni. Oltre a sfatare secolari luoghi comuni, e con un approccio multidisciplinare etnobotanico, questo libro affronta aspetti ignoti o enigmatici di piante inebrianti del territorio e della cultura italiana, quali il coriandolo, la zizzania, la lattuga selvatica, la mandragora. Accanto alle piante nostrane vengono trattate fonti visionarie attualmente soggette a globalizzazione e che hanno raggiunto l'Italia con forti implicazioni medicinali e sociali, quali l'ayahuasca, la jurema e il Peganum harmala.
 
Questo libro ha ottenuto N. 0 recensioni dai nostri lettori

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più