CARRELLO

  • {{item.qty}}x {{item.name}}
    {{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Luigi Pietro Marchitelli

Luigi Pietro Marchitelli

Gino Marchitelli
Nato a Milano il 23.05.1959
Diplomato in Elettronica Industriale nel 77-78 presso l’Istituto Tecnico Industriale Feltrinelli di Milano, ha lavorato per molti anni sulle piattaforme petrolifere dell'ENI-Saipem per la ricerca del petrolio in mare come tecnico elettronico. Da tempo è attivo nel campo delle energie rinnovabili – fotovoltaico e impiantistica elettrica ed elettronica civile e industriale. Militante nella CGIL
e in Democrazia Proletaria ha partecipato alle dure lotte dei lavoratori dellepiattaforme petrolifere e alla stesura di un dossier parlamentare di denuncia che contribuì allo scoppio dello scandalo ENI sul finire degli anni ’80. Attualmente fa parte del direttivo A.N.P.I. di S. Giuliano Mil.se ed è componente dell’Osservatorio contro le Mafie del Sud Milano. Presidente dell’associazione
culturale “Il Picchio”.
Due figli di 23 e 17 anni, vive in provincia di Milano.
Autore del noir d’esordio “Morte nel Trullo”, pubblicato nel giugno 2012, arrivato alla sedicesima ristampa in poco più di due anni, di “Qvimera” noir d’indagine sulla malavita organizzata nei cantieri milanesi in Aprile 2013 e del noir sociale “Il Pittore”, pubblicato a dicembre 2013 tutti pubblicati dalla RedDuck Edizioni. 
E’ stato invitato a presentare le opere, in più di 190 città italiane
dalle pubbliche amministrazioni, assessorati alla cultura, associazioni culturali, biblioteche, gruppi di lettura attraverso solo il “passa parola” tra i lettori e la rete. Vincitore di numerosi premi letterari tra i quali il Diploma internazionale d’onore all’opera inedita 2013 con Il Pittore, menzione speciale a Provincia in
Giallo 2014. Nel 2014 ha pubblicato con successo la raccolta di testimonianze sulle Stragi di Stato “Una Storia di tutti” e il DVD “Siamo i ribelli della montagna” con una video intervista ai
partigiani artefici della liberazione della Val d’Ossola nel
1944.
All’inizio di Novembre 2014 è uscito “Milano non ha memoria”, un noir incentrato sugli abusi delle forze dell’ordine ambientato a Milano nel quartiere di Lambrate, pubblicato dalla nota casa editrice dei giallisti italiani Fratelli Frilli Editori vendendo 5.000 copie in soli due mesi. A Ottobre 2015 esce, per la Infinito Edizioni, IL BARBIERE ZOPPO.

I Bestseller dell'autore