Facebook

CARRELLO

{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Pino Cimino

Pino Cimino

Pino Cimino è nato a Udine ed è vissuto, per anni, a Fagagna. Poi, un giorno, è sparito. Da intense ricerche investigative, la sua ultima dimora risulta essere Ferrara. Si dice sia un discreto compositore di musica sinfonica e che la polizia asburgica lo stia ricercando perché legge i diari della Grande Guerra, le poesie di Bukowski, il teatro di Ibsen, i romanzi di Marai. Ha studiato Direzione d'Orchestra, ha tentato di fuggire in Québec e sembra che Trenitalia abbia respinto la sua domanda di assunzione un numero imprecisato di volte. La sua ex-fidanzata lo ha definito un vero sovversivo, un astruso personaggio con velleità filosofiche ma che riflette solo quando si scola una bottiglia di Passito di Pantelleria. Abbiamo chiesto a sua madre cosa ne pensa delle poesie del figlio e ci ha risposto nel seguente modo: "ma non ha altro da fare?". Una sua amica di Udine ci ha detto che scrive le sue poesie in treno e si spaccia per ferroviere e, spesse volte, visita il Monte San Michele.