Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis
{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.

In memoria di Monsignor Paolo Ristori (STORIA DI FIRENZE)

di Luca Tognaccini (Autore)

Questo libro è dedicato alla memoria di Monsignor Paolo Ristori di cui contiene le indicazioni per ottenere il Testamento Spirituale Autografo rivolgendosi al Suo Gruppo del Venerdì e contiene l'Omelia del Cardinale Giuseppe Betori tenuta alle esequie di Ristori che ha ispirato la Storia di Firenze del Tognaccini ed in cui viene citato 9 volte in relazione alle vicende della città gigliata. Ma chi è Paolo Ristori? Secondo il settimanale della Cei, “Avvenire”, Ristori è uno dei 34 preti scomparsi nella «seconda ondata Covid», 15 in una settimana, Paolo Ristori, 89 anni, per 22 segretario del cardinale Florit e poi a lungo preposto di Santa Maria del Fiore. Fiorentino doc, dal 1973 al 2009 era stato arciprete della Cattedrale incaricato di accogliere il Presidente della Repubblica Ciampi in quel Duomo che ha accolto il suo funerale celebrato dal Cardinale Betori, Paolo è scomparso il 21 novembre 2020.

Informazioni editoriali

  • Titolo In memoria di Monsignor Paolo Ristori (STORIA DI FIRENZE)
  • Autore Luca Tognaccini
  • Data di uscita 2020
  • Editore Youcanprint
  • Pagine 382
  • ISBN 9791220314107

Recensioni clienti

5 su 5 stelle sulla base di 1 Recensioni
Da luca tognaccini il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Voglio ricordare Monsignor Paolo Ristori, Arciprete del Duomo di Firenze scomparso per Covid il 21 novembre scorso che mi ha dato in moglie una ragazza del suo “Gruppo del Venerdì” organizzando il corso prematrimoniale e che ha battezzato mia figlia, recensendo il suo ultimo libro: “Chiesa Fiorentina e Clero della Cattedrale dalle origini al Giubileo del 1300”. Questo è il titolo dell’ultimo libro che contiene le dotte ricerche archivistiche di Mons. Paolo Ristori, sottotitolato “Vicende storiche, attività amministrativa, vita liturgica”, volume numero 21 della serie “studi e testi” nella collana “Pubblicazioni dell’Archivio Arcivescovile di Firenze”, edito nel 2015 da Pagnini Editore che nasce nel 1986 a Firenze, con lo scopo precipuo della riedizione di libri esauriti e/o rari. Nel corso del tempo l'attività editoriale si è ampliata grazie anche alla collaborazione con enti locali, culturali regionali e nazionali, religiosi e scientifici; attualmente in catalogo ci sono oltre 500 titoli. Ma chi è Paolo Ristori? Secondo il settimanale della Cei, “Avvenire”, Ristori è uno dei 34 preti scomparsi nella «seconda ondata Covid», 15 in una settimana, Paolo Ristori, 89 anni, per 22 segretario del cardinale Florit e poi a lungo preposto di Santa Maria del Fiore. Fiorentino doc, dal 1973 al 2009 era stato arciprete della Cattedrale, che ha accolto il suo funerale celebrato dal cardinale Betori, Paolo è scomparso il 21 novembre 2020. Vite donate non solo alla cura delle anime ma anche, come nel caso di Ristori, alla faticosa e dotta ricerca d’archivio e di traduzione dal latino medievale che poi il dotto prete sapeva trasformare in racconto delle vicende del Duomo e dei suoi aneddoti e della sua storia maggiore, attraverso una narrazione esatta e briosa, colta ma anche altamente divulgativa, sì da rendere piacevole la lettura di un libro di storia della Chiesa: ricorda a tratti lo stile di Piero Bargellini autore della “Splendida Storia di Firenze”, ma si vede che il Nostro Autore ha una cultura superiore che comunque non ti fa pesare mentre spiega vita, morte e miracoli di chi lo ha preceduto alla guida del Duomo di Firenze, quello del Cupolone, patria di tutti i Fiorentini in quanto chiesa vescovile voluta dal Comune, al di sopra delle famose contese fra quartieri che in tempi normali esplodono nel famoso “Calcio storico fiorentino”. In questo libro però non troverete il recente incontro fra l’Arciprete Ristori delegato dal Cardinale e il Presidente della Repubblica Ciampi perché esso si ferma al 1300 anno fatidico del Giubileo di Papa Bonifacio VIII durante il quale Dante colloca il suo viaggio divino, partendo da quella Santa Reparata che, esisteva ancora l’Impero Romano, oggi si trova sotto il Duomo, visitabile scendendo una scala che ci riporta al livello di calpestio dei Fiorentini che parlavano latino, dimenticato oramai l’etrusco. 400 pagine corredate di dotte note ma leggere come lo scorrere del Vento dello Spirito sulle vicende della bimillenaria chiesa fiorentina, ci si accorge poi che facendo la storia della Cattedrale, Duomo da domus cioè la casa per eccellenza essendo abitata da Dio, ma anche dell’annesso Battistero dove fu battezzato Dante e alle cui porte del Ghiberti i bambini del Centro Storico imparavano la Bibbia per immagini scolpite nel bronzo dorato, si fa anche la storia di Firenze nel millennio 300 – 1300 cioè dall’acme della civiltà romana a quello di quella comunale; con una ampia appendice che riguarda tutte le parrocchie e chiese dipendenti e collegate, oggi anche periferiche come nel caso di San Bartolo a Cintoia. Una tra le prime collane ad essere inaugurata da Pagnini Editore è quella che contiene questo libro, legata alle Pubblicazioni dell'Archivio Arcivescovile di Firenze (sezioni: Inventari, Studi e testi, Opuscula, Chiese e Popoli, Ristampa di libri antichi) diretta da Gilberto Aranci: iniziata nel 1996, è stata seguita a sua volta da molte altre: Araldica e storia familiare(L'albero e l'arme) - Storia locale (Tracce, Chiese e Popoli, Scritti Ripolesi, La chiesa fiesolana) - Astrologia (Il giardino delle esperidi) - Politica (Quaderni di storia e politica) - Olistica (Il Cerchio) diretta da Anna Ciarapica - Religione (Il vangelo e la storia) diretta da Franco Aste - Filosofia e Scienze sociali diretta da Stefano Berni - Narrativa - Poesia (Vetrina) - per bambini (Raccontami una storia) diretta da Nicola Ronchi, Toscana Beni Librari, Ristampa di libri antichi e rari (Le repliche), Collana di Studi, Ricerche, Documenti. Paolo Ristori è l’autore di punta della collana “Pubblicazioni dell’Archivio Arcivescovile di Firenze”, questo libro è il testamento spirituale e culturale di una colonna portante della Città Gigliata che potrà trovare in questo e negli altri libri il coraggio per guardare avanti ai pericolosi tempi nuovi avendo ben chiaro il punto di partenza ed attingendo al passato per scoprirvi il segreto di come i nostri avi hanno superato i tempi di crisi come i nostri.

Cartaceo EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile