Facebook

CARRELLO

Mancano {{remaingForFreeShipping|currency}} per ottenere le spese di spedizione Gratis

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
IL MIO ZIBALDONE

IL MIO ZIBALDONE

di Antonio Pettinato (Autore)

"Il mio Zibaldone" è figlio della drammatica esperienza dell'incontro dell'autore nel 1991 con un devastante cancro al cervello ed il conseguente incontro con sorella morte! Dopo simili esperienze non sorvoli più su nulla e nulla più ti sfugge anche quelle cose comunemente, dai più, considerate banali, insignificanti, prive di valore. Ascolti, vedi, pensi, rifletti e vorresti che gli altri facessero come te, fossero meno superficiali, fossero capaci di attribuire alle cose, a tutte le cose, il loro vero peso e significato. Il mio zibaldone contiene pensieri e riflessioni dell'autore o di autori citati, ma in modo volutamente disorganizzato; notizie, appunti, estratti di letture, schemi annotati, senza ordine ma valutati interessanti e meritevoli di essere conosciuti al fine di indurre qualche utile riflessione! Mentre prima tutto ciò sarebbe passato inosservato o non gli si sarebbe attribuita la dovuta rilevanza, al contrario, soprattutto in questi ultimi anni, l'autore si è appuntato tutto ciò che secondo la sua sensibilità e la rinnovata visione del mondo e della vita gli sembrava degno di nota: sullo Smart phon, su foglietti, nella sua memoria fino alla trascrizione in Word. Lo scopo finale del lavoro è, comunque, non solo quello di indurre una risata o qualche utile riflessione nel lettore: "Ma guarda, è vero, non ci avevo pensato", "Condivido pienamente", "Sono in totale disaccordo" ma, anche, se non soprattutto, di non lasciare indifferenti.

Informazioni editoriali

Data di uscita
Data di uscita
2015
Editore
Editore
Youcanprint
Pagine
Pagine
114
ISBN
ISBN
9788893214803

Recensioni clienti

5 su 5 stelle sulla base di 1 Recensioni
Da Daniele Montresor il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Il Mio Zibaldone è un libro strano, volutamente diverso, una sorta di non libro che richiama l'opera di Leopardi in quanto composizione letteraria che raccoglie in maniera disordinata concetti, pensieri e annotazioni. Il riferimento al poeta, però, si ferma qui perché si capisce che l'ambizione o, meglio, il desiderio dell'autore è un altro. Ad una lettura superficiale e digiuna della storia dell'autore, le tre parti in cui è suddivisa l'opera possono anche dire poco: un elenco di citazioni, di frasi ad effetto e pensieri sconnessi tra loro che si mostrano di ardua sintesi e il cui messaggio è difficilmente intellegibile. D'altra parte, l'intenzione dell'autore è chiara perché, se avesse voluto (semplicemente) mescolare e buttare in pasto ai lettori una mistura di citazioni, avrebbe fatto prima (e speso meno) a pubblicare tutto sulla pagina di un qualunque social network. Invece, ecco la scelta semplice e coraggiosa di un impianto così insolito che solo un folle (o un genio) poteva adottare. In un caso o nell'altro, tale scelta è indubbiamente provocatoria e induce alla riflessione come desidera l'autore, ma a delle condizioni precise: è necessario partire dalla lettura propedeutica de Il sopravvissuto, il libro che racconta la dolorosa quanto coraggiosa vicenda di Antonio Pettinato e, in secondo luogo, alla lettura completa del testo in esame. La storia dell'autore spiega come ciò che gli passa vicino, ciò che vede, ciò che sente non sia più così indistinto e senza senso. Nulla è più indifferente, tutto ha valore, basta avere la voglia e il tempo di riconoscerlo. Così, le varie frasi e le citazioni non sono solo un miscuglio di parole che riempiono le pagine ma, se viste con occhi diversi, sono occasioni da non perdere. In alcuni casi, l'autore si espone approvando alcune asserzioni, mentre in altre situazioni ne resta distaccato. Dalla lettura del primo libro, si può notare in questo testo la coerenza di pensiero dell'autore e, nonostante non sempre vi sia il commento alle annotazioni, si possono comprendere i casi in cui è d'accordo oppure no. Alcune frasi sono banali, altre sono molto profonde; nella prima parte non sono citati gli autori (viene dichiarato in apertura), mentre nella seconda gli autori sono menzionati. Diversamente dalla terza parte in cui, oltre agli autori, sono riportati testo più significativi rispetto alla singola frase, nelle prime due, il rischio è di cadere nella lettura di un elenco. Per questo motivo è necessario approcciare il testo in modo diverso dal solito e immaginare di trovarsi di fronte ad una platea di persone. Da lettore, il rapporto non è più con il solo autore del libro, ma si estende ad una pluralità di individui. Ognuno offre la propria idea ed ecco, quindi, l'innumerevole quantità di spunti. Sono affermazioni tra di loro differenti e il loro senso può essere, talvolta, opposto oppure del tutto sconnesso e illogico, visto che non se ne percepisce una linea sequenziale. Se ci si fermasse a questo, ecco allora l'elenco da appuntare come una lista di tutto ciò che viene detto senza comprenderne il senso, che non c'è. Ma se si raccolgono dalla platea i suggerimenti più interessanti (in quanto rispondono meglio ai nostri bisogni), allora tra tutte le voci che si susseguono, se ne distinguono abbastanza chiaramente alcune, quelle più importanti per noi. In questo modo si seleziona solo ciò che è utile, niente più. La possibilità di approfondimento, di riflessione e, in ultima analisi -perché no? - anche di aiuto, può essere offerta a tutti senza paura di perdersi in un banale elenco di citazioni. Andare oltre il banale, trovare il senso dentro ogni cosa senza fermarsi al primo sguardo in superficie, questo è il reale senso del libro che Antonio Pettinato ci vuole comunicare. E aprire il testo con una frase che invita alla speranza (Per creare il futuro bisogna vivere il presente) e chiuderlo con 'A livella di Totò non è sicuramente casuale.

Cartaceo EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Consegna prevista: giovedì 15 dicembre
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile
Youcanprint, la piattaforma italiana di Self-publishing

Youcanprint è la prima
piattaforma Italiana di self-publishing.

Youcanprint è da 5 anni consecutivi la prima piattaforma Italiana di self-publishing secondo l'Associazione Italiana Editori.

Dati AIE 2022 (Associazione Italiana Editori)