Da oggi l'ISBN è gratis, per sempre: inizia la rivoluzione Youcanprint per tutti gli autori. Pubblica subito

Fiction

Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Non sapeva neppure ballare di Antonio Paviglianiti
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Non sapeva neppure ballare
  • Autore: Antonio Paviglianiti
  • Data di uscita: 2018
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788827830895
{DATI_FINE}
EBOOK
€4,99 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
{DESC} Oggi la nostra vita è dettata per la maggior parte del tempo dall’uso di strumenti tecnologici che, se da una parte ci consentono di essere a passo con i tempi, dall’altra creano degli individui che interagiscono esclusivamente attraverso un display. È in questo scenario storico che si sviluppa la storia del Commissario Campisi che non è alle prese con indagini o appostamenti, ma è alle prese con una battaglia più grande: quella di rimanere in vita dopo essersi trovato in mezzo ad un attentato di natura terroristica. Ed è proprio in quei momenti che con il corpo sedato e steso su un letto d’ospedale, tutta la sua vita apparentemente facile gli passa davanti, come una pellicola passa su uno schermo di un cinema. Una vita che se non avesse dovuto subire la presa di coscienza della sua ex moglie si sarebbe potuta definire “una bella vita”. Il romanzo vuole mettere in risalto tematiche sociali molto attuali di cui, secondo Giovanni c’è poco da essere fieri, contrapponendole ad altre, fino a ieri inesistenti o abilmente celate, che potrebbero diventare “problemi” nel nostro immediato futuro. Giovanni parla silenziosamente a se stesso, esattamente come la maggior parte della gente. Vincerà la sua battaglia per restare in vita? Una vita come la vuole lui? Durante questa battaglia si farà delle domande chiedendo ad ognuno di noi di dare, o almeno provare a dare, una risposta.
 
Questo libro ha ottenuto N. 1 recensioni dai nostri lettori
Loredana Gargiulo - giugno 19, 2018
Adoro il mare,
mi basta guardarlo nel suo andirivieni che profuma di sale e mi affiorano mille pensieri complicati di me, di altri, del mio mondo, e a tirarli fuori tutti insieme è un attimo
e li vedo sulle onde ballare e diventare leggeri, così si adornano della schiuma bianca che immagino fatta di zucchero a velo,
riesco così a riprendermeli tutti; hanno un sapore diverso e inspiro forte e sorrido.
Vi chiederete tutto questo che c’entra?
Bene, nel libro di Paviglianiti il mare non c’è ma c’ho trovato tutto il resto.
È molto attuale, descrive le problematiche della società moderna dove spesso siamo noi a decidere come fare i passi e dove mettere i piedi ma anche spesso siamo vittime di un progresso incontrollato.
Io stessa mi sono ritrovata ad immedesimarmi ogni volta nei personaggi e con lo scorrere delle pagine, nei sentimenti che li avvolgevano.
È una lettura viva, vera, di chi vuole affrontare i difficili giorni con gioia, portando con sé sulle spalle uno zaino pieno di valori acquisiti da usare come bussola.
Non manca il punto di vista dell’autore che a modo suo riesce a dare il giusto peso ad ogni situazione anche in modo ironico.
Ecco, leggerlo è stato per me come guardare il mio mare: un'esplosione di pensieri che ballano fra due azzurri che si incontrano spruzzati di zucchero a velo,
ho inspirato e poi sorriso.


Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più