Arriva Youcanprint Plus: le tue spedizioni Gratis in Italia, per sempre. Provalo Gratis per 15 giorni >

Fiction

Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Tentazioni proibite di Cristoforo De Vivo
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Tentazioni proibite
  • Autore: Cristoforo De Vivo
  • Data di uscita: 2016
  • Editore: Lettere Animate Editore
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788868829216
{DATI_FINE}
EBOOK
€1,99 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
{DESC} “Ella, tocca a te” La voce di Susy riporta i miei pensieri alla realtà. “Metto il mascara e arrivo”. Si va in scena anche stasera, come ogni sera della settimana. Lavoro in un club privato molto esclusivo, nascosto in uno dei palazzi d’epoca nel centro di Milano. Per accedervi i soci hanno la chiave del portone che dà direttamente sulla strada, attraversano il cortile interno e con un’altra chiave aprono un’anonima porta che si affaccia su locale enorme, elegante e raffinato che si sviluppa su 3 piani. Il primo e il secondo sono uniti in un unico grande spazio dove si trova il teatro, in fondo alla sala c’è il palco dove ci esibiamo noi ragazze. Al posto delle classiche poltroncine ci sono tanti tavolini dove i soci si possono accomodare e, soprattutto, consumare alcolici e cibo. Del secondo piano è rimasto un ballatoio che corre sui tre lati escluso quello del palco, dove son state ricavate delle piccole stanzine come fossero i palchetti di un teatro d’epoca, con la differenza che la parete che dà verso l’interno è tutta in vetro, annullando qualsiasi forma di privacy. Il terzo piano invece è riservato solo alle ragazze, ci sono i nostri camerini e gli spazi dove rilassarci prima e dopo le serate.
 
Questo libro ha ottenuto N. 3 recensioni dai nostri lettori
Recensione di una ragazza - maggio 17, 2017
Ho letto il tuo libro, uno dei migliori letti. Con una scrittura formale ma allo stesso complessa mi hai trasmesso davvero un sacco di emozioni. I personaggi e i loro ruoli descritti in maniera molto semplice bensì abbastanza da renderlo un libro diverso dagli altri, l'ho trovato diverso, diverso in senso buono, ottimo. Non posso non ammettere la tua bravura e il fatto che il personaggio di Brando mi abbia davvero affascinata. Avrei voluto che durasse di più, adesso mi mancherà e ritornerò a rileggerlo un'altra volta. Hai pensato ad esempio di scriverne un secondo libro con il ritorno della sua ex? Bhe io si. Sarebbe davvero una cosa bellissima. Spero che questi miei riconoscimenti possano davvero renderti un uomo soddisfatto del tuo lavoro e dirti che hai tutte le qualità di un vero scrittore e di buone competenze.Grazie, perché ho letto qualcosa di bello e che mi ha insegnato parecchie cose. Grazie ancora perché la tua storia mi è piaciuta tanto.
blog queen of fallen angels - dicembre 18, 2016
L'autore di questo romanzo erotico, Cristoforo De Vivo, ci narra una storia d'amore piena di passione, mostrandoci le varie sfaccettature dell'amore, insegnandoci che talvolta l'apparenza inganna. Questa è la storia di Ella (il cui vero nome è Olivia), una bellissima ragazza che fin da piccola ha iniziato a lavorare in un Club riservato per pagarsi gli studi universitari. Ella infatti ha studiato all'accademia d'arte, ma questa ragazza ha un passato brutto che cerca a tutti i costi di nascondere e soprattutto dimenticare, non ha nessuno e la sua famiglia è il Club per cui lavora. Viene aiutata molte volte dalla sua amica Susy (il cui vero nome è Giulia), la quale la conosce meglio di ogni persona e conosce il suo orribile passato. Vi chiederete il perché di questi finti nomi: ebbene dovete sapere che una delle regole base del Club è tenere segreta la propria identità e questo vale sia per chi vi lavora sia per la clientela. In una serata come tante lo sguardo di Olivia si posa su un nuovo cliente, un nuovo volto e da subito in lei scatta qualcosa.
"Non sono molto frequenti nuovi ingressi di soci del club,quindi tutte le ragazze in sala, chi più sfacciatamente e chi meno, osservano il nuovo arrivato. Dalla mia posizione privilegiata posso studiare la situazione con calma, a distanza di sicurezza. Un ragazzo alto, poco oltre la trentina, castano, capelli corti e barba studiatamente incolta. Indossa un completo blu di alta sartoria, una camicia bianca e un papillon in tinta con l'abito. Quello che incanta però sono gli occhi, color ghiaccio incorniciati da ciglia folte e scure. Una calamita"

Questo uomo del mistero è Brando (vero nome Matthieu) non frequenta il Club ma vi è andato sotto consiglio di un'amico. Perché è li? Fugge da un passato, da un'amore finito anche prima di iniziare. E poi i loro destini si incrociano e da li basta uno sguardo per far impazzire i cuori. Lui aiuterà più volte la nostra protagonista in avvenimenti sconcertanti ed è proprio questa vicinanza che porta i due a legare. Un legame che va oltre il tempo a disposizione nel club. Una storia affascinante quella scritta da Cristoforo De Vivo. Ho apprezzato il suo modo di scrivere e spero ben presto di poter leggere altro di lui.

Angela scrittrice - dicembre 04, 2016
Buongiorno amici, in questi giorni ho letto un libro davvero molto bello che mi ha entusiasmata per la trama e il modo di narrare dell’autore. Si intitola Tentazioni proibite di Cristoforo De Vivo.

Vediamo insieme di cosa parla

Trama

Ella è una ragazza nel pieno dei suoi vent’anni, che crede di non avere nulla da perdere e ancora meno da guadagnare. Si esibisce in un club per soli uomini nel cuore di Milano, un club segreto e molto esclusivo destinato solo a uomini facoltosi che pagano laute somme di denaro in cambio di un po’ di piacevole compagnia. Ella vive in questo mondo da troppo tempo, gli uomini che incontra sono tutti uguali e le serate si susseguono come una replica di una vecchia sit-com, tutte implacabilmente identiche. Una sera però, un nuovo ospite del club sembra poter rompere questa monotonia.

Durante la lettura ho sottolineato alcune parti che mi hanno acceso l’animo di dolcezza, che mi hanno fatto battere il cuore. Perchè De Vivo è così, riesce sempre ad emozionare. Ogni sua storia racconta pezzi di vita, amori sconvolgenti, personaggi dalle mille sfacettature che inseguono desideri da realizzare. Ho apprezzato molto i personaggi in modo particolare Ella, una ragazza fragile bisognosa d’amore ma paurosa di lasciarsi andare e la sua amica che la aiuterà nei momenti di crisi.

Sono nel letto con i pantaloni di seta rosa pallido e la maglia in cotone dello stesso colore che ho abbinato come pigiama. Mi rannicchio sotto le coperte e tento di non pensare al fatto che lui sia a pochi metri da me. Mi giro e fisso la porta. Capisco cosa intendeva Giulia adesso. Guardo quella porta da talmente tanto tempo e così intensamente che non mi stupirei se prendesse realmente fuoco. Mi giro rabbiosamente dando le spalle a quell’ingresso per il paradiso. Non devo guardare in quella direzione, non devo pensare.

Sarà almeno un’ora che mi giro nel letto senza riuscire a prendere sonno. Immagino lui, oltre quella soglia, che riposa beato. Chissà come deve esser bello, aggrovigliato tra le lenzuola, con la bocca semi aperta come quella dei bambini quando dormono. Perchè ho dovuto pensare a quelle labbra? Ripenso a quando le ha posate per la prima volta sul dorso della mia mano, mi sembra di vedere una cicatrice in quel punto che bruciava sotto il suo tocco. Penso anche a quando quella stessa sera si è congedato baciandomi la guancia. Istintivamente porto la mano in quel punto, come se potessi trovare delle tracce anche lì. Ho voglia di baciarlo, almeno quanto l’ultima sera che ci siamo visti al club. Al bancone avrei potuto facilmente annullare le distanze tra le nostre labbra. Inumidisco il labbro inferiore coprendolo con il superiore e chiudo gli occhi, immaginando a come sarebbe stato dar vita ai miei pensieri. Sento il cuore correre come un levriero, il respiro si accorcia e avverto calore in zone del mio corpo che credevo inerti. Ricordare quando l’ho salutato baciando l’angolo della sua bocca, così vicina alla meta eppure così lontana, mi dà il colpo di grazia. Sferro un pugno al materasso e affondo il volto nei cuscini soffiando fuori tutta la mia frustrazione. Vorrei urlare e me lo vieto solo perchè …. mi sentirebbe.

Ho voluto proporvi questo estratto proprio per darvi la possibilità di farvelo un po’ conoscere, un assaggio di come questo grande scrittore De Vivo seppur alle sue prime armi, riesca a sconvolgere e coinvolgere il lettore durante la lettura delle sue storie. Potete notare come l’autore racconta lo stato d’animo di Ella, racconta il suo cuore come sta vivendo, come soffre e come desidera. Un libro intenso, ricco di emozioni che fa sognare, piangere, emozionare.

Se dovessi paragonare Tentazioni proibite ad un piatto italiano, lo paragonerei ad un piatto di spaghetti all’amatriciana dolce e piccante allo stesso tempo.

Spero di aver acceso in voi il desiderio di tuffarvi in questa intrigante storia. Un libro che di certo non passa inosservato, ma che lascia dentro di noi un segno, un calore non indefferente. Ora vi lascio alla vostra vita quotidiana e per oggi e tutto, vi ringrazio e vi do appuntamento al prossimo libro.


Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più