Fiction

Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Milano in giallo: le indagini del commissario Tinon di Maria Cristina Flumiani
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Milano in giallo: le indagini del commissario Tinon
  • Autore: Maria Cristina Flumiani
  • Data di uscita:2016
  • Pagine: 214
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788892606050
{DATI_FINE}
CARTACEO
€17,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo entro Lunedì 30 settembre? Ordinalo subito
{DESC} Il commissario Tinon è un uomo piacevole, la sigaretta sempre tra le dita, accesa o spenta. Ama il suo lavoro perché, proprio come un puzzle o un antico mosaico, "richiede la ricostruzione dei fatti e della personalità degli individui coinvolti e l'incastro di tutti gli elementi - orari, testimonianze, atteggiamenti - in un insieme che deve risultare in armonia con tutto il materiale raccolto". Quando è in difficoltà, ne parla con la fidanzata Camilla che lo aiuta con suggerimenti e consigli preziosi. I vari personaggi sono descritti con cura, mettendone in luce l'aspetto psicologico e le peculiarità; tra le vittime, c'è una squillo di lusso, un commercialista ricco e affascinante, una modella, un chirurgo plastico. I racconti sono scorrevoli e conditi con uno stile ironico che alleggerisce la tensione. Sullo sfondo, c'è Milano con le sue vie affollate e piene di negozi, dove arte, moda e cultura fluiscono incessantemente creando occasioni di ritrovo ed eventi mondani.
 
Questo libro ha ottenuto N. 1 recensioni dai nostri lettori
Olga Karasso - ottobre 15, 2016
La “Milano in giallo” di Maria Cristina Flumiani mi ha piacevolmente sorpresa in quanto, non essendo particolarmente appassionata di romanzi polizieschi o “noir”, temevo una mia insofferenza. Ho invece gustato moltissimo la scrittura fluida e moderna dell'Autrice in questi sei intelligenti racconti che compongo il libro, dove, oltre alla figura principale impersonata dal Commissario Tinon, gli altri personaggi, di cui alcuni piuttosto foschi, vengono magistralmente sezionati e dipinti con tutte le loro fragilità psicologiche e il “mal di vivere”. Pagheranno certo per i loro misfatti ma, senza nemmeno rendercene conto, veniamo gradualmente condotti verso una sorta di perdono.

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più