Fiction

Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Istanti di Francesco Angioni
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Istanti
  • Autore: Francesco Angioni
  • Data di uscita: 2019
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788831602310
{DATI_FINE}
EBOOK
€0,99 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
{DESC} I racconti sono sempre una sfida, ogni volta diversa. Ciò che vale è l’intersecarsi dell’idea, dell’intreccio narrativo e della capacità di tenere legato il lettore alle frasi che scorrono. In poesia, se riesci ad azzeccare una manciata di frasi buone, a tagliarle con una certa coerenza in righe successive, con rima no poco importa, a rendere i suoni delle parole scorrevoli senza dissonanze, se riesci a esprime un complesso concetto in una sintesi folgorante, allora sei a un buon inizio, invece tutt’altra cosa è il racconto. Già la prima frase è tutto. Sbagli la prima frase e ti sei perduto il lettore, oppure tiri fuori un finale moscio e il lettore ci rimane male come a un goal fallito. E poi c’è la tensione che deve tenere incollato il lettore alle frasi che si susseguono nell’aspettativa della frase successiva come definitiva che ancora non lo è. Credo che il micro-racconto sia l’estrema sintesi di tutto ciò, ma non il micro-racconto costruito su un’unica frase, che reputo sia una frase e non di più, anche se suggestiva. Qualcuno potrebbe obiettare che anche una frase racconta, in tal caso si possono concepire anche gli atomo-racconti, fatti di due parole, pensate a M’illumino d’immenso che è una poesia ma è anche un racconto, chi lo può negare? I miei micro-racconti sono, come detto sopra, l’uno dall’altro disparati nelle loro sollecitazioni emozionali e allora mi permetto un consiglio per il lettore. I micro-racconti hanno una caratteristica, si leggono lentamente uno alla volta e si rimanda ad altra situazione e condizione di spirito il racconto successivo, allo scopo di farlo decantare. Alla prima impressione di lettura un micro-racconto può non suscitare chissà cosa, ma il giorno dopo forse ci si ripensa. === SOMMARIO C’era una volta un vecchio La risata La biblioteca celeste L’ombra Un’osteria antica La perdita Il ricevimento Senilità Spocchiosità La nuvola Il teschio innamorato Davanti a una libreria…in mezzo a capanne di paglia Il ladro Il gatto e la farfalla Il funerale Nascere Balentia Fermata dell’autobus Una vita breve Quando il destino… Lorena e il vento Incipit Pioggia di note Il canto triste dell’ultimo sacerdote Abbandono gnostico La strega La poesia puttana Teoremi politici Un sogno sulla cima di un pistillo Diffida L’iniziazione di Azize La berretta da notte C’era una volta una grande quercia Chiari freschi e dolci versi Homunculus Grande Onda C’era una volta un bruco saggio APPENDICI La morte al bar C’era una volta un vecchio RINGRAZIAMENTI A Hauf An’ A Hauf
 
Questo libro ha ottenuto N. 0 recensioni dai nostri lettori

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più