NOVITA': Abbiamo tagliato i costi di conversione ebook del 70% per sempre: 0.10 per epub normale, e 0.25 per layout fisso!

Bisogno di aiuto ?

esperto
Contattaci utilizzando la chat online in basso a destra o consulta le Domande più frequenti

Banner
Viaggiarsi dentro. (Una traccia per ricercar-si) di Enrico Marco Cipollini
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Viaggiarsi dentro. (Una traccia per ricercar-si)
  • Autore: Enrico Marco Cipollini
  • Data di uscita:2017
  • Pagine: 242
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788892695665
{DATI_FINE}
CARTACEO
€17,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo Mercoledì 26 settembre? Ordina subito
{DESC} Riflettere sul bisogno di ciascun uomo di prendere in seria considerazione e intimamente lo studio attento e intimo delle proprie fragilità. Quanto del nostro agire infatti è dettato dalle paure inconfessate e inconfessabili e dalle insicurezze di non essere presenti a se stessi, non strutturati a dovere? Da qui l’invito a Viaggiarsi dentro, badando bene di capire le paure e i limiti che nel viaggio e nel percorso di vita verranno presi in considerazione all’esame finale di ciascun uomo... C’è bisogno di non arrivare impreparati alla morte, c’è bisogno di farsi attraversare dall’inquietudine perché questa sia cassa di risonanza di un sentire vivo, una preparazione consapevole e dinamica alla vita e alla morte e quale miglior preparazione se non arrivare all’esame finale lucidi, dolorosamente consapevoli dei limiti ma anche delle conquiste fatte. Quanta luce, quale respiro nel rivendicare se stessi davanti all’atto finale della morte, lasciando agli altri la nostra memoria, il nostro percorso personale in eredità, il nostro insegnamento ed infine il nostro affetto. Paradossalmente scoprendosi anima nuda e fragile ci si riveste del nobile mantello dell’umana fierezza d’essere, quell’essere uomo che piange e ride senza remore con lo sguardo attento all’anima pulsante. Un invito al viaggio dentro di sé per giungere all’unica vera Itaca: la percezione d’esser vita nella morte.
 
Questo libro ha ottenuto N. 2 recensioni dai nostri lettori
F. F. - 11 febbraio 2018 - aprile 11, 2018
L’umanità globalizzata possiede la caratteristica di formare comunità. La comunitàè composta da individui che, pur restando unici nella loro essenza, assumono atteggiamenti univoci (modi di dire, di fare, di pensare, ecc.): si comportano, dunque, come unità nei confronti dello stesso fenomeno della globalizzazione. Si assiste, pertanto, ad un bizzarro dualismo che segna l’era globale: un individualismo fortemente comunitario.Nella siffatta odierna società iper-connessa, dove tutto equivale a nulla, i punti di riferimento sono soltanto in apparenza pochi e ben definiti. Per poter continuare a progredire in senso socio-culturale come comunità, è necessario che ciascun individuo torni a cercare sé stesso, riallacciando i legami – da tempo recisi – con la propria interiorità. È necessario compiere un viaggio che consenta ad ognuno di rafforzare la propria individualità onde essere in concreto un aiuto per la comunità, anche trascendendo il confine della terrena esistenza. È questo il messaggio racchiuso nell’interessante Viaggiarsi dentro (una traccia per ricercar-si) del filosofo prof. Enrico Marco Cipollini.Viaggiarsi dentro per sentirsi vivi, percepirsi tali anche nella morte per trovare l’essere in quanto essere. (…) Ci scopriamo nudi e fragili nel nostro Intimo ma ciò, paradossalmente, ci riveste di umana fierezza: trasparenza che è bellezza delle anime che soffrono la condizione umana; fierezza d’essere nell’esistere. Diviso in sezioni distinte che vivono in coesione con la trama cucita dall’Autore, il testo è un piacevole ed esaustivo excursus del pensiero dei grandi Filosofi di tutti i tempi sull’importanza dell’uomo quale centro e attore del proprio universo (antropocentrismo). Nella prima sezione, il prof. Cipollini indaga su tematiche alquanto complesse lasciando aperti numerosi interrogativi che inducono il lettore ad una seria riflessione: dagli Appunti sulla condizione umana a L’uomo contemporaneo e la crisi del valore, passando per l’analisi dei concetti di felicità, di Male o di libertà (esaminati nelle loro prospettive assolutistica e relativistica). Questi argomenti sono magistralmente integrati dall’Autore nella seconda sezione con l’esposizione delle idee (tuttora valide) di pensatori quali Bacon, Galilei, Cartesio, Vico, Pascal, Spinoza, Malebranche, Voltaire, Leibniz. La disamina de L’angoscia di vivere di Schopenhauer chiude l’ampia rassegna mentre getta le basi del discorso condotto nella terza sezione: qui, il prof. Cipollini, partendo dall’analisi delle problematiche politico-sociali, affronta i mali che attanagliano l’uomo moderno (primo fra tutti la mancanza di vera comunicazione tra le persone). La quarta sezione è dedicata al pensiero dei Letterati Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Dino Campana e Gavino Ledda in quanto, secondo l’Autore, una riletturadei classici risulta sempre attuale rispetto ai pregiudizi vigenti in certe sacche della nostra società. Il libro Viaggiarsi dentro costituisce e va considerato un unicum circolare e interrelato. Attraverso lo studio dell’essenza concettuale dei succitati pensatori, il prof. Cipollini approfondisce gli aspetti che mettono in risalto l’uomo nei suoi rapporti con la Natura e la materia – ossia, con l’oggettività circostante – (relazione discendente), con i propri simili (relazione orizzontale) e con Dio (relazione ascendente), e addita nella ricerca di senso dell’esistere la strada o, se vogliamo, la traccia che ogni individuo deve seguire per vivere pienamente la vita. Seppure soltanto menzionato nel preambolo dedicato al lettore, l’esistenzialismo di Martin Heidegger pervade il testo. La concezione esistenzialista del filosofo tedesco trova la sintesi nel completamento tra l’esserci (Dasein) e il senso (Sein): l’esserci (Dasein) è la condizione dell’uomo, ente privilegiato; il senso (Sein) è dato dalla possibilità di porsi il problema dell’essere. Per Heidegger l’umano esserci (ek-siste) “sta fuori” ed “oltrepassa” la realtà in direzione della possibilità. L’essenza dell’essere umano è l’esistenza. E l’esistenzavalica anche la temporalità dell’essere perché, sempre secondo Heidegger, “l’esser-ciè compiuto nel momento in cui a tutti i suoi modi di essere si aggiunge l’esser morto, ovvero essere un ci che ci non è più”.
G. D. P. - gennaio 10, 2018
Recensione a “Viaggiarsi dentro (una traccia per ricercar-si)”, edizione Youcanprint, dell’amico prof. Enrico Marco Cipollini
Sin dalle prime pagine assaporo la friabilità dell’esserci ove tutto diviene solubile come pensa Zygmunt Bauman, ma in tale friabilità dell’esistenza, essa stessa è soggetta alle leggi di un mercato globale, al quale necessariamente non ci si deve piegare, per non confondersi nelle relazioni affettive attraverso le quali veniamo determinandoci, seppur nella friabilità dell’esistenza, come “esser-ci nel mondo”.
Dispongo in tal senso il mio sentire a ricevere il pensiero di Cipollini che si delinea ed emerge nella sua potente umanità, tra le pagine di questo suo testo.
È un invito beneaugurante a intraprendere il viaggio all’interno della propria finitudine cogliendo e calcolando nella “maraviglia” i propri limiti e le proprie paure che il viaggio medesimo con-portano.
Il Cipollini sospinge il lettore attraverso la sua riflessione filosofica, percorrendo gran parte del pensiero, “dell’amore per la sapienza”, ad entrare in confidenza con il proprio “sentire” che ci comunica proprio la friabilità dell’esser-ci, friabilità che se intimamente percepita nella sua profonda umanità, poiché la meraviglia dimora nell’esser-ci, il viaggio condurrà destinalmente l’umano alla meta finale della morte, intesa come compimento del viaggio, lungo i luoghi della friabilità dell’essere.
Ed è in questo mirabile condursi dentro, nella differenza tra un perdere e un conquistarsi, che ci veniamo formando come “capolavoro dell’esser-ci”.
E che cos’è l’esistenza se non un “esser-ci per la morte” di heideggeriana memoria?


Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più