Corpo, mente e spirito - nuovo pensiero; spiritualità, introspettiva.
 

Cari amici è tanto tempo che non ci sentiamo. La mia domanda è avete avuto molte visualizzazioni sui vostri libri? Avete guadagnato qualcosa? Siete contenti? Ho bisogno di certezze da parte vostra cari amici perché è bello fare una discussione se vi trovate bene con YOUCANPRINT. GRAZIE! RAFFAELLA VILLASCHI
Discussione cominciata da Raffaella Villaschi , il 23 Settembre 05:41
Risposte
Gianmarco Pellattiero, Mercoledì 26 Settembre 2018 10:33
Gianmarco Pellattiero
Il tuo percorso è simile al mio, così come lo spirito che mi anima. Nella mia testa e nel mio cuore ci sono tanti altri libri. Scrivere un libro serve in primo luogo a chi scrive. Quando però si decide di pubblicare significa che si è deciso di condividere la storia con il "mondo" esterno a noi. E aldilà del valore dell'opera, è bello sapere che il racconto, il romanzo o la propria esperienza diventa anche degli altri. In fondo quando un libro viene letto, non è più dello scrittore ma del lettore..
 
anna maria miccoli, Martedì 25 Settembre 2018 13:13
anna maria miccoli
Salve a tutti. Personalmente, prima di iniziare a scrivere i miei racconti ho passato 20 anni della mia vita a leggere quintali di libri; ho letto tanto ma soprattutto ho meditato tanto su ciò che leggevo. Sono cresciuta grazie ai libri degli altri, che mi hanno permesso di guardarmi dentro e di capire che la scrittura avrebbe dato senso alla mia esistenza. Ho cominciato a scrivere senza alcuna velleità; il solo scrivere mi appaga.
 
Gianmarco Pellattiero, Martedì 25 Settembre 2018 12:34
Gianmarco Pellattiero
Comunque le mie vendite sono state sempre quasi nulle anche i primi mesi, quindi... la verità è che questo è un sito di autori e chi scrive pretende che il mondo acquisti il suo libro senza aprirsi ai libri degli altri.. Chi scrive dovrebbe essere "open mind" e invece mi rendo conto di quanta chiusura ci sia da parte di chi si sente scrittore.. Youcanprint è solo un mezzo che potrebbe essere usato meglio, ma la differenza la facciamo noi, con il nostro dinamismo e le nostre idee..
 
Raffaella Villaschi, Lunedì 24 Settembre 2018 17:26
Raffaella Villaschi
Avete ragione entrambi, vi credo perché anche x me è stato così i miei libri hanno avuto il boom iniziale poi basta, ho molte visualizzazioni, ma per questo non mollo anzi io scrivo per rilassarmi la mante e il corpo. Per cui vado avanti con loro per ora se trovo qualcuno che mi pubblica un mio libro ne sarei fiera , ma ormai Youcanprint mi conoscono bene quindi non mi lamento, grazie a Voi. Ciao da Raffaella
 
Gianmarco Pellattiero, Lunedì 24 Settembre 2018 15:32
Gianmarco Pellattiero
Ciao Raffaella, pure io non sono per niente soddisfatto. Però non mi interessa vendere, non è il mio obiettivo, per cui proseguo nel mio cammino e con il prossimo libro credo che sceglierò una strada diversa. Mi piace però il fatto che ci sia la possibilità di confrontarsi e condividere con altri "scrittori" fatiche, pensieri, speranze e delusioni. Youcanprint ha un grande potenziale ma è utilizzato in modo inspiegabilmente errato. Buon pomeriggio..
 
anna maria miccoli, Lunedì 24 Settembre 2018 13:20
anna maria miccoli
Cara Raffaella, credo che Youcanprint sia diventato molto farraginoso e dispersivo. Non fa altro che scodellare tanti servizi e promozioni, che personalmente trovo irrilevanti. Inoltre c'è una questione che non riesco a spiegarmi: le vendite dei miei ebook sono calate via via fino a fermarsi negli ultimi mesi, e le notifiche delle vendite non sono tempestive come un tempo. Credo, e ripeto quello che ho già sostenuto, che inizialmente gli autori vengano sedotti(intendo dire che sono aiutati nella vendita delle loro opere) e poi abbandonati. Sul "guadagno" stendo un velo, che non vuole essere pietoso ma semplicemente dignitoso!
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più