Arriva Youcanprint Plus: le tue spedizioni Gratis in Italia, per sempre. Provalo Gratis per 15 giorni >
Ricordare è amare di Alfredo Tamisari
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Ricordare è amare
  • Autore: Alfredo Tamisari
  • Data di uscita:2019
  • Pagine: 272
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788831627726
{DATI_FINE}
CARTACEO
€18,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo entro Mercoledì 03 giugno? Ordinalo subito
{DESC} Il tema è quello del ricordo. Attraverso l'attività del ricordare noi riconosciamo i nostri simili come amici, fratelli e compagni di strada. E questo accade perché la memoria è atto della mente (come suggerisce la parola di-ment- icare), ma anche e soprattutto del cuore, come è iscritto nella parola ri-cor -dare. Come ha notato Alberto Savinio, il riferimento al cuore c'è anche in altre lingue. «Conoscere a memoria» si dice in francese «connaître par coeur» (conoscere per mezzo del cuore); l'inglese è ancora più preciso perché la traduzione letterale dell'espressione «To have by heart» è «avere nel cuore». Vale a dire che ciò che ricordiamo, noi lo custodiamo nell'organo stesso degli affetti, ossia lo amiamo. E dunque il ricordare è amare». Ciò che accomuna quasi tutti i testi delle cinque raccolte è la forma del frammento, della scrittura «breve» che, nell’affollato parolaio di questi tempi, sono una sorta di scialuppa di salvataggio. In questi ultimi anni ho perseguito con tenacia «l’arte del levare». È quello che cerco di testimoniare con questo lavoro.
 
Questo libro ha ottenuto N. 10 recensioni dai nostri lettori
alfredo tamisari - febbraio 04, 2020
L’autore insegue ostinatamente il tema del Tempo con un andirivieni di aforismi, versi e prose oracolari, sentenziose, colloquiali, talora disperate, talora malinconiche, nostalgiche e dolci, con una coerenza e resistenza ammirevoli e commoventi.
Una scrittura per certi versi eroica.
E, difatti, in una poesia dedicata a Leopardi, l’autore si definisce «un eroe qualunque» senza parole «che abbiano importanza». Dichiarazione di umiltà e insieme di impotenza. Ma la Poesia non si ferma: «Credo nella parola... credo nelle domande, più che nelle risposte, ma amo le risposte che anticipano le domande... credo nella fedeltà a tutti i “noi” che siamo stati...» Ed ecco l’Amore, come fede. Solo questo ci salverà.
(nota di C. V.)


alfredo tamisari - gennaio 08, 2020
Ciao Alfredo, ho iniziato a leggerlo in questi giorni, il tuo RICORDARE E’ AMARE. Sono ad una sessantina di pagine. Voglio utilizzare il tuo libro come un rimedio naturale, assumerne una pillola per volta, ovvero leggere poco alla volta. E lasciarlo lavorare. È un crescendo di connessioni. Stelline che si accendono portando un ricordo inaspettato, dimenticato. Finestrelle sulla società dei nostri tempi.
Oggi mi ha colpito il ricordare il divieto a calpestare l’erba ai Giardini pubblici ( le macchinine poi ... mi hanno fatto ricordare anche il giretto in groppa ai pony...) e così in tutti i giardinetti pubblici. Noi solevamo giocare in quelli di via Traiano, di fronte all’Alfa Romeo. Nella foga del gioco o solo per raccogliere una margherita furtivamente, trasgredivamo. I vigili, in sella alla bicicletta, di tanto in tanto passavano (il comando era proprio lì a due passi, in piazzale Accursio) e guai a noi quando ci beccavano in flagrante: una lavata di capo era assicurata!
È un libro particolare, man mano che leggo i tuoi ricordi prendono forma i miei. Credo fosse anche questo il tuo intento verso i lettori, se così è, hai fatto centro.
Questo tuo è per me un libro destinato ad una lettura di gruppo, dove gli spazi si riempiono di una catena di ricordi condivisi. Grazie ancora, Alfredo, per avermene serbata copia ed avermela inviata.
Maurizia Zucchetti

alfredo tamisari - dicembre 31, 2019
Ciao Alfredo ieri è arrivato il libro, l'ho già letto quasi tutto. Sappi che i tuoi libri mi piacciono molto, principalmente per quell'aria di "casa" che traspira dai tuoi racconti sui tuoi ritorni dai nonni o quando parli di tua mamma o di quel mondo semplice e povero che anch'io ho condiviso nella mia infanzia. L'altro aspetto che mi piace è la tua dolcezza che colgo specialmente nelle poesie dedicate a F. Mi commuovono sempre i sentimenti sussurrati.
Valeria Sangiorgi

alfredo tamisari - dicembre 31, 2019
Caro Alfredo Tamisari, nell'augurarti un felice 2020, colmo di tutto ciò che più desideri, mi fa piacere comunicarti che ho finito di leggere il tuo libro "Ricordare è amare". Che dirti? L'ho trovato assai interessante, godibile alla lettura, carico di saggezza e di storia di vita. Non avevo dubbi, quando l'ho comprato, che queste sarebbero state le mie impressioni, dal momento che avevo già letto e apprezzato il tuo libro precedente "La trama delle parole". Non sono stata delusa e sinceramente consiglio a tutti di leggerli entrambi. Ne vale la pena!
Maria Antonietta Benni

alfredo tamisari - dicembre 17, 2019
E' caldo come una stretta di mano. E coinvolgente come una persona che ha fame. Allegro come un ramo di corbezzolo sull'albero.
Ordinatelo: è un atto d'amore verso la poesia che è amore.
Angelo Guarnieri

alfredo tamisari - novembre 15, 2019
Prelettura sull’autobus di RICORDARE È AMARE

Sull’autobus, anche per pochi minuti, ho cominciato a leggere le poesie di Alfredo.
Ogni sua parola mi affascina e mi fa addentrare nell’animo dell’uomo che è.
Ho letto e riletto più volte l’ultima della terza parte.
«Impercettibile il tempo, saremo il movimento lento di una fermentazione...» fino alla chiusura «altro dire non so». Ci ritornavo più volte, mi attirava. Ma sono tutte belle, anche quella delle «barbe dei frati». Alfredo sa essere profondo e ironico, sa farti sorridere all’inglese.
Piaceva anche ai miei alunni questa ironia: «Ci leggi quella delle lucciole...?» - ricordo ancora - «O quella della luna che cammina» mano nella mano del nonno?
Grazie Alfredo.
(G. S.)

alfredo tamisari - novembre 11, 2019
Mi piace saltare la cronologia. Le prime esplorazioni me le sono fatte capitare a sorpresa e riconosco che improvvisare la ricerca ha dato i suoi frutti. Alcune pagine, sorprendentemente, riproponevano il tema TEMPO con una certa frequenza. Sono sicura che sfogliare a casaccio su di me ha avuto un potere abbastanza ipnotico.
(Maria Luisa Zaza)

alfredo tamisari - novembre 05, 2019
Ricevuto via mail

Caro Alfredo, eccomi. Libro arrivato ed anche letto.
E' stata una vera gioia ritrovarti, sentire la tua continuità dai tempi delle foto dei defunti nei cimiteri e della "piccola memoria" ad oggi. Sentire la continuità, ma anche la differenza, perché la tua poesia si affina sempre più.
Una poesia subito accessibile che entra immediatamente nel cuore, che trova sempre la porta aperta. Una poesia che non ha bisogno di ermetismo, ma che è poesia che viaggia come in discesa e parla la madre lingua delle nostre infanzie, delle nostre storie.
Fortunati i bambini che ti hanno avuto come insegnante. Fortunati noi come tuoi amici lettori ad averti incrociato e ci permetti ancora di ricordare, di riportare al cordium... e, così facendo, conoscere il nostro mondo... ed amarlo.
Un abbraccio, Roberto


alfredo tamisari - ottobre 31, 2019
RICEVO (scritta a mano) DA ANGHIARI
Circolo di Scrittura Autobiografica a distanza
Libera Università dell’Autobiografia

Carissimo Alfredo,
non ci siamo mai conosciuti di persona, ma da tanti anni i tuoi scritti accompagnano la mia vita e in particolare quella parte che ho, come te, dedicata alle memorie (condividiamo la ricerca intorno a questo affascinante tema, tu nel guardarti dentro, io nel raccogliere testimonianze degli altri - e come tu ben sai scoprire gli altri vuol dire scoprire se stessi e viceversa.
Bellissimo il titolo del tuo ultimo libro, grande opera! In definitiva contiene più di un libro e diversi modi di approccio al tema.
Innanzitutto la ripresa ampliata dei tuoi «Francobolli» di cui ci hai fatto gradito omaggio già diversi anni fa: molteplici quadri che raccontano storie nelle quali ci riconosciamo.
Aforismi preziosi, riflessioni, e poi: la poesia. Anche se tutti i testi risultano poetici alla lettura, ci sono quelli più espliciti: «un giorno ci chiederai...» mi ha fatto piangere. Mi sento tanto in sintonia con questo sentire, ma non avrei potuto esprimerlo come tu hai fatto.
Sei proprio un maestro.
Il tuo libro continua a circolare nel nostro gruppo, ma mi sembrava più che dovuto di mandarti intanto un grande ringraziamento per questo prezioso dono che arricchisce da ora in poi il nostro Archivio.
Con tanti affettuosi saluti da Anghiari
Stefanie

alfredo tamisari - settembre 12, 2019
Alfredo Tamisari, RICORDARE È AMARE -Antologia di scritture brevi, Youcanprint, 2019
NOTA DI LETTURA di Patrizia Maria Milani
«Se dovessi appiccicarmi un'etichetta, mi definirei minimalista sentimentale». Così scrive Alfredo Tamisari di sé. «Nello scavo della mia vita ho sempre trovato il senso nel piccolo: persone, cose, fatti. Nella scrittura, il frammento; nella fotografia, il dettaglio.» Questa predisposizione ci regala scritti arguti, delicati, sentimentali e anche... birichini. Andate alla pagina di Alfredo, "La trama delle parole" se siete amanti delle parole, della loro storia. Anche questo libro va tenuto sul comodino e letto un poco alla volta per gustare i diversi esperimenti di scrittura nei quali Alfredo si cimenta.
Qualche esempio.

«Abiti lisi i rapporti,
i sentimenti, le amicizie.
Non sappiamo più rammendare,
neppure rivoltare.»

«La scrittura è una lotta continua per sfuggire all'usura.»

«Ha preso il sopravvento l'idea che si debba sdrammatizzare tutto, col risultato che l'essenza dei fatti è "spiritosamente" annebbiata.»

«Ho sete di parole
che non siano echi
che non siano abissi
che non lascino segni
che siano lievi
e sorprendano il cuore
come all'alba
la neve bambina.»

Troverete simpatiche inserzioni, lacerti di cronache (e qui stuzzico la vostra curiosità), idee e pensieri su ogni tema. Anche questo libro merita di essere letto, consultato, aperto a caso se abbiamo bisogno di conforto.



Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più