alfredo innocenzi
 

Gentile lettore,

Sicuramente il titolo di questo lavoro: DOBRUGIA, UNA FRONTIERA DIMENTICATA, suona un po’ forte, criptico e può assomigliare a un atto accusatorio, ripartito indistintamente fra tutti i soggetti interessati.  Durante la lettura, si incontrano riferimenti alla politica, agli studiosi e anche alla stessa popolazione, che risultano poco sensibili verso un passato, ricco di storia. In realtà c’è una serie di eventi molto ravvicinati fra loro che determinano e giustificano questo silenzio storico negli ultimi 130 anni. Durante il corso dei secoli, l’archeologia altro non è che ritrovamento di reperti legati essenzialmente a casualità e intuizioni. Le opere ritrovate sono appannaggio di collezionisti e antiquari ed esposte o racchiuse in gallerie private, fuori dalla vista di tutti. Nel XVI secolo cambia la sensibilità verso la storia con l’avvento dell’umanesimo, pur tuttavia, questo stato di cose, si protrae dall’umanesimo fino all’inizio del XIX secolo, quando, dando all’archeologia, una nuova concezione scientifica nascono campagne di scavi organizzate e indirizzate allo studio della contestualizzazione delle opere scoperte. Le prime spedizioni archeologiche si hanno all’inizio del 1800 in Egitto per merito di G.B.Belzoni e KARL R. Lepsius.  Gli studiosi stabiliscono comunque l’inizio dell’archeologia moderna nel 1878 con gli scavi della città di Troia da parte di Heinrich Schliemann.   In questi anni nasce anche in Dobrugia questo fermento scientifico e vale ricordare nomi come il topografo Pamfil Polonic, lo storico e archeologo Grigore Tocilescu, Nicolae Iorga, il francese Ernest Desjarden i primi veri metodici studiosi della storia locale, letta direttamente sul campo degli scavi.   Ciò che nel resto di Europa si evolve fino a diventare una vera scienza, qui incontra subito scogli a volte insormontabili. Proprio in questo anno 1878, iniziano le contese territoriali coincidenti con il crollo dell’impero Ottomano.  Il Congresso di Berlino del ’78 spartisce la Dobrugia fra Romania e Bulgaria. Pochi anni di tranquillità e nel 1913 alla fine della seconda guerra balcanica,la Dobrugia torna sotto il controllo della Romania. Continui passaggi di sovranità per cinque anni e nel 1818 con il trattato di Bucarest ancora questo quadrilatero fra Danubio e Mar Nero torna alla Bulgaria, mentre solo l’anno successivo con il trattato di Neuilly torna alla Romania.Questi eventi non scoraggiano gli studiosi romeni né i loro colleghi francesi e tedeschi,ma rendono disagevole e discontinuo una attività supportata solo dall’entusiasmo e mai da istituzioni che materialmente non hanno modo di nascere. La sequenza di fatti storici legati alla caduta dell’impero Ottomano, la caduta dell’impero austro-ungarico,scoppio della seconda guerra mondiale e infine l’avvento dell’ideologia comunista crea l’impossibilità di portare a termine studi storici in modo sistematico. Il governo comunista romeno, non del tutto ostile alla conoscenza del proprio passato, ammette gli studi archeologici pur vincolando le relazioni e le scoperte  al giudizio insindacabile dell’ideologia sovietica,propensa alla rivalutazione della cultura Pan-slavic a discapito dei millenni precedenti. Arriviamo così al 1989, anno della rivoluzione. Con fatica e con problemi economici che in realtà coinvolgono tutta l’Europa, in Dobrugia si comincia a parlare di storia e archeologia. Le università preparano nuove generazioni di storici e archeologi. La gente viene sensibilizzata tramite i mass-media, gli scavi riprendono e finalmente torna alla luce una FRONTIERA DIMENTICATA. 

I bestseller dell'autore
Dobrogea:o frontiera uitata
Ebook
€ 3,99
Il confine dimenticato: Dobrogea
Ebook
€ 3,99
 
Le ultime recensioni dei lettori
Al momento non sono ancora presenti recensioni.

 
I libri di alfredo innocenzi (2 libri trovati)
Ordina le opere per: cartaceo | ebook | audiolibro | tutti
Il confine dimenticato: Dobrogea Ebook
  • Titolo: Il confine dimenticato: Dobrogea
  • Autore: Alfredo Innocenzi
  • Data di uscita: 2016
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788893064644
{DATI_
Ricerca storico archeologica delle ventidue città-fortezza che si estendevano nella antica Scitia Minor, attuale Dobrogea, lungo gli ultimi duecento chilometri del Danubio e che costituiron...
Ebook
€ 3,99
Dobrogea:o frontiera uitata Ebook
  • Titolo: Dobrogea:o frontiera uitata
  • Autore: Alfredo Innocenzi
  • Data di uscita: 2016
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788893328678
{DATI_
Ricerca storico archeologica delle ventidue città-fortezza che si estendevano nella antica Scitia Minor, attuale Dobrogea, lungo gli ultimi duecento chilometri del Danubio e che costituiron...
Ebook
€ 3,99

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più