L'inquadratura e la composizione in fotografia di Alessandro Rizzitano
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: L'inquadratura e la composizione in fotografia
  • Autore: Alessandro Rizzitano
  • Data di uscita:2015
  • Pagine: 106
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788891178121
{DATI_FINE}
CARTACEO
€13,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo Martedì 20 novembre? Ordina subito
{DESC} In fotografia uno degli aspetti più importanti da curare è la composizione dell'immagine; infatti il lasso di tempo che intercorre tra il momento in cui appoggiamo l'occhio al mirino ed il "click," per quanto spesso sia brevissimo, è di eccezionale e fondamentale importanza per la realizzazione di una buona foto perché un'inquadratura sbagliata e una composizione non equilibrata, rischiano di penalizzare in modo irrimediabile anche un buon soggetto ripreso con ottima luce. Questo libro esamina tutti gli aspetti dell'inquadratura e della composizione in fotografia, delle loro regole scolastiche e delle loro eccezioni. Corredato con numerose fotografie e schemi esplicativi e sviluppato in tono discorsivo, il libro termina con l'analisi critica, dal punto di vista compositivo, di foto famose di alcuni grandi maestri della fotografia, con brevi note bibliografiche per ciascuno di essi. L'ultimo capitolo è un piccolo dizionario dei termini tecnici. È soprattutto un libro da leggere e non solo un manuale da consultare.
 
Questo libro ha ottenuto N. 9 recensioni dai nostri lettori
Alessandro Rizzitano - aprile 01, 2017
Sara Munari
https://saramunari.wordpress.com/2015/04/18/non-solo-un-manuale/

Ogni volta che guardiamo dentro un mirino o nel display di un apparecchio fotografico, dobbiamo fare delle scelte e decidere quale porzione di mondo vogliamo si imprima nel sensore o nella pellicola. Seconda decisione da prendere, è dare un posto ad ogni elemento di questa parte di universo, piccola o grande che sia, perché tutto abbia equilibrio. Perché senza dare una risposta a queste domande e lasciando al caso inquadratura e composizione, la nostra fotografia potrebbe risultare anonima o penalizzata, nonostante un buon soggetto ben illuminato.

Per aiutarci in questi quesiti, che tra l’altro debbono sovente esser risolti in tempi che sono frazioni di secondo, è arrivato il nuovo libro di Alessandro Rizzitano: “L’inquadratura e la composizione in fotografia”.

In 106 pagine, il volume affronta tutti gli aspetti descritti nel titolo, dall’ ABC delle regole scolastiche a tutte le loro inevitabili eccezioni, tutto con l’aiuto di numerose immagini e di schemi portati ad esempio.

Nella parte finale del libro, l’autore affronta un’analisi critica, dal punto di vista compositivo, di alcune celeberrime foto dei grandi maestri, con alcuni cenni biografici degli stessi.
Visto il tono con cui è stato scritto, non è solo un manuale da consultare, ma un libro piacevole da leggere.
Alessandro Rizzitano, nato a Roma nel 1949, laureato in geologia, lavora in una grande azienda farmaceutica. Da cinquant’anni è fotografo amatoriale di altissimo livello.


matilde Serrao - maggio 16, 2015
Complimenti per tutto quello che scrivi oggi come ieri.
Alessandro Rizzitano - maggio 08, 2015
Michele Smargiassi ha pubblicato su Repubblica.it, nel suo blog FOTOCRAZIA all'interno della rubrica QUALI LIBRI LEGGO, la seguente recensione:
"Regole da seguire, da ignorare, da violare... Alla ricerca della "buona" fotografia: tutto comincia dal rettangolo del mirino, o del display, questo è evidente, ma è proprio lì che è difficile stabilire dove passa il confine fra il buono e il meno buono. Un libro da leggere, più che da consultare, un ripasso ben spiegato di quel che si intende per buona composizione, più di metà del libro dedicata all'analisi delle composizione "di successo": perché forse, la buona fotografia non rispetta le regole: le fonda."

https://smargiassi-michele.blogautore.repubblica.it/quali-libri-leggo/



FULVIO CARTA MOLINE' - aprile 28, 2015
Se dovessi condensare in poche parole lo spirito che alimenta questo testo, lo farei in questo modo: è importante conoscere bene le regole compositive e sapere come e quando poter trasgredire alle stesse, per una fotografia sempre più consapevole e comunicativa.
Semplice e godibile, l'autore va dritto "al sodo" senza perdersi in inutili formalismi ed eccessivi tecnicismi. Questo testo si presta sia ad una lettura tutta d'un fiato (come ho fatto io), che ad una specifica consultazione di volta in volta, in merito ad un determinato argomento.
Nonostante io fotografi da diversi anni, e sia abituato ad una ricerca compositiva, la lettura di questo breve ma intenso saggio ha risvegliato molti ricordi ormai sopiti e stuzzicato attenzione, fantasia e creatività.

MdG - aprile 26, 2015
Letto di un fiato. Lo rileggerò presto. Perché le cose semplici, apparentemente banali, quelle che a una prima lettura uno pensa "beh che ci vuole, ovvio no?" vanno rilette, ripensate e possibilmente provate. Questo week end ero a Cesenatico a fare foto sportiva, ma mentre inquadravo mi sono accorto che cercavo di fare più attenzione di quanto ne faccio di solito, alla composizione (beh compatibilmente con il poco tempo a disposizione per congelare gente che nuota, pedala e corre). E poi, inconsapevolmente, mi sono andato a rivedere delle vecchie foto per trovare un sacco di difetti nella composizione e nell'inquadratura... Beh, se l'autore si riprometteva di fare pensare il lettore. E ripensare. E poi provare. E riprovare. Beh, nel mio caso ci è riuscito.
lucio di maria - aprile 23, 2015
l'autore non si perde in sterili divagazioni accademiche e vani sproloqui pseudoestetici, ma va dritto al cuore delle questioni.Dietro ogni scelta compositiva vi è un preciso intento espressivo che il fotografo deve rivelare a se stesso.Successivamente vi è spazio per quanto inerisce ad equilibrio, proporzioni ed armonia dell'immagine.
L'essenzialità e la chiarezza espositiva non vanno a scapito della completezza del tema.L'assimilazione drl contenuto, facilitata da un esame di "reali" problemi e scelte di composizione, è un investimento per migliorare la nostra sensibilità fotografica ed accostarsi senza timori reverenziali a qualsiasi foto o pubblicazione fotografica, sfrondandole da ogni retorica o prolissità.Il libro va riletto e vissuto: si puo' e si deve fare perchè è avvincente.L'autore, a questo punto, dovrebbe scrivere un testo sulla foto digitale - mia croce.... -anche per "negati"....Lo attendo con ansia!

Paolo Pizzimenti - aprile 13, 2015
Ho avuto il piacere di conoscere personalmente Alessandro e di aver già letto il suo precedente saggio sulla tecnica fotografica. Pur fotografando da vari anni, dopo aver letto con piacere "L'inquadratura e la Composizione fotografica" , ho potuto "rivedere" il modo di inquadrare per rendere un'immagine più interessante e d'impatto. Alessandro con questo suo "manuale " ti accompagna con mano ed aiuta il fotografo già "navigato" o il fotografo che si avvicina adesso alla fotografia affinché non perda "d'occhio" le due regole principi per trasformare una foto da "ordinaria" ad una foto "straordinaria". Grazie Alessandro
Alessandro Rizzitano - aprile 08, 2015
L'INQUADRATURA E LA COMPOSIZIONE IN FOTOGRAFIA - Intervista all'autore- https://www.sestodailynews.net/...-rizzitano
luigi coppo - aprile 06, 2015
arrivato e divorato.... molto tecnico, grammatica perfetta, forse qualche ripetizione di troppo , ma non ha guastato....molto bene ( era ora , è la prima volta che qualcuno lo scrive) la cosa dell' occidente e dell' oriente, della lettura a destra o a sinistra...almeno se si mandano foto in una parte del mondo , si sa come comportarsi affinchè la cosa sia gradita appieno...ottimo , come del resto è stato nel libro precedente, il glossario alla fine:)) stavolta le foto fanno da collanteesempi...cosa che è mancata nel primo libro( ma era ovvio fosse così...)...direi bene,quindi; assolutamente da comprare , secondo me.

Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più