Auto-pubblicarsi ed essere felici - Il self-publishing raccontato dagli scrittori di Staff Youcanprint
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: Auto-pubblicarsi ed essere felici - Il self-publishing raccontato dagli scrittori
  • Autore: Staff Youcanprint
  • Data di uscita: 2015
  • Editore: Youcanprint
  • DRM: Assente
  • ISBN: 9788893068154
{DATI_FINE}
EBOOK
€0,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
{DESC} Autopubblicarsi ed essere felici: il self-publishing raccontato dagli scrittori che hanno pubblicato i loro libri con Youcanprint e che, convintamente, hanno scelto l'autopubblicazione per raggiungere il pubblico dei propri lettori.
 
Questo libro ha ottenuto N. 7 recensioni dai nostri lettori
Mireno Favilli - luglio 08, 2018
FUGA DAL PASSATO.
Milano. In una scuola vicino alla Bocconi prende l’avvio il racconto. L’insegnate di matematica Giulio Galimberti, un fanatico della bicicletta, si è innamorato della collega Letizia Orlandi già fidanzata. Una citazione in tribunale, come testimone, del Galimberti offre a questi l’occasione di invitare a pranzo la collegaa. I due, benché soggetti al medesimo tipo di attrazione non riescono a legare. Nell’udienza in tribunale dove sono imputati i vecchi compagni del ’68, Giulio incontra una sua vecchia fiamma Rita Della Valle. Giulio viene sommerso dalla nostalgia e dal rimpianto di quei giorni anche se con Rita riaffiorano vecchi dissapori. Ma ancor più Giulio è turbato dalla vista dei compagni accusati di crimini che fanno dall’associazione di banda armato, alla strage, all’assassinio. Finita l’udienza trova ad attenderlo all’uscita Rita. Lo invita a cena, una cena alquanto burrascosa ma che ci fa intendere quanto ancor vivo sia il sentimento della donna per l’antico compagno. Al rientro a scuola, Don Mario, un prete attivo ad insegnare la lingua agli immigrati, comunica a Giulio che Letizia vorrebbe unirsi a loro per l’insegnamento alla scuola serale. Letizia viene ad assumere un ruolo di maturità grazie alla frequentazione di questi due amici ed a una cultura scientifica. Pare che Giulio stia per conquistare la sua agognata meta. Cosi non sarà grazie all’insistenza nel farsi avanti di Rita.
Il rientro a scuola e al bar con gli amici, ci fanno intendere quanto i valori sociali siano fondamentali per Giulio, così come lo è l’amicizia con Don Mario e il Rivetti ex capo partigiano. Presso la famiglia Rivetti è considerato un figlio, mentre don Mario nonostante i continui battibecchi, è come un fratello.
La storia in breve sta tutta qua. Ma lo scopo dello scrittore é quello di esaminare un passato pieno di valori, di ideali sbagliati, e confrontarlo con il presente. Le figure contrapposte del partigiano e del parroco alla fine tendono ad fondersi in una sintesi che ha per fine la solidarietà e l'avvenire culturale e politico di un Italia che sbanda sempre di più sulla via del futuro.

Pasquale Maisto - agosto 18, 2017
Per prima cosa ho preferito pubblicare un libro di poesie dal titolo Odor di madre. Poi in seguito mi sono cimentato di scrivere un libro fantastico religioso dal titolo E vennero la luce e la vita. I libro di maggior successo è stato Il Vangelo di Cristo detto Gesù, ho speso ben un anno e mezzo mezzo per completarlo dove sono stati estrapolati passi dai vari evangelisti che erano testimoni delle parole di Gesù.E l'ultimo Apocalisse meditazioni e commenti. Leggete, Leggete,leggete.
Lorenzo Tornato - luglio 07, 2017
...e si chiede come sarebbe stata la sua vita se qualcosa fosse andato diversamente.
Ne rivive il percorso con le sue tragedie, passioni, amori, successi e avversità.

Nadia Battiston - ottobre 25, 2016
Dopo anni ho deciso di pubblicare tutte le storie che ricevo. Quando mi siedo apro una parte di me su di un altro mondo ed escono tutti i segreti mai svelati, gli incontri che sembrano casuali e la perfezione Universale che crea un intreccio di anime che si incontrano nella vita amandosi, ferendosi, confessando paure e gioie, dolori ed esaltazioni. Ogni persona ha un mondo dentro di sè da raccontare e mi sento come il libro che raccoglie e poi la penna che scrive per trasmettere a chi vuole leggere i miei romanzi che non siamo mai soli e anche coloro che non vediamo più sono ancora presenti per guidarci e proteggerci verso la crescita quotidiana.
Aldo Caltagirone - marzo 24, 2016
mi sembra ottimo
GIOVANNI TANSU - dicembre 30, 2015
Adeguata scrittura alla sua personalità
Michele Testa - dicembre 04, 2015
Mi rivolgo a tutti Voi amici e conoscenti per informarVi dell’uscita del mio libro con il titolo :
RACCONTI BREVI – PERNICIOSITA’ DEL PREGIUDIZIO
Vi chiedo di acquistare questa mia piccola opera e leggerla e divertirvi . Per molti sarà un salto in luoghi ed esperienze sperimentate in Africa , in Asia , in America e in Europa per ricordare e riconoscere atteggiamenti guidati dal pregiudizio secondo un filo conduttore inserito nei racconti del libro con storie vere e commenti legati alla atmosfera acida , ridicola e strana di questo periodo di contemporaneità in cui viviamo . ( L’incasso per la vendita di questo libro sarà devoluto a una famiglia bisognosa in Africa )
Si dice che per il filo di Adamo siamo tutti parenti ma l’incertezza di cui vengono imputati i figli di unioni miste è una infamia in quanto il tentennamento del meticcio nei confronti delle etnie che gli appartengono non sono dubbi né confusioni genetiche ma comportamenti di rispetto e cautela per non ferire, e non offendere né l’una né l’altra parte che lo hanno generato. Accampando diritti inesistenti e pontificando giudizi in un ambito dove le alchimie di razza residenti nelle menti contorte di molti, si animano in cocktail immaginari di una miscela calibrata con dosi di sangue in percentuale di appartenenza etnica, definendo per così dire la migliore qualità del prodotto. Tale modo improprio di pensare perdura malgrado la scienza sia raggiunta al processo di clonazione artificiale ipotizzando possibili nascituri in provetta anche con variazioni genetiche in concorrenza con il miracolo naturale e insostituibile della nascita.

Media World Net-eBook
AMAZON.IT
MONDADORI STORE .IT
Il libro si può scaricare via internet a 3,99 Euro
Oppure in libreria a 16,00 Euro con il 15% di sconto
Oppure YOUCANPRINT.IT

VI invio anche la presente SINOSSI DEL LIBRO :

Michele Abbay è uno pseudonimo , Abbay è il nome del fiume Nilo in lingua Etiope.
Sono nato in Addis Abeba, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale da madre etiope e padre italiano. Sono stato cresciuto in un circuito di cultura italiana ma ho compreso in parte anche quella etiope, ambedue queste splendide culture le ho intese senza difficoltà alcuna perché assai simili tra loro e che in comune hanno un grande messaggio millenario : il cristianesimo cardine importante per non scivolare in retoriche inutili e per essere fedele e vicino ai comportamenti delle singole persone con intuito e visione daltonica in un abbraccio universale delle caste per non entrare mai in polemiche sterili a riguardo.
In questa straordinaria fusione ho vissuto incontri positivi ma a volte perfino inopportuni e ciò non di meno se venissi al mondo un'altra volta vorrei tornare su questa Terra rigorosamente come mi ci condussero la prima volta, e volesse il cielo, in un mondo rinnovato in una evoluzione culturale universale e trasversale per capire di più e farsi capire con generosità e umiltà.
Ho scritto questi racconti inserendo commenti nelle storie stesse e aggiungendone altri in ‘’differita’’ nella parte finale, per una interpretazione complementare.
I miei hobby preferiti sono scrivere ed , ho pubblicato anche un libro per l’ingegneria di cantiere edito dalla DEI di Roma dal titolo ‘’Topografia in cantiere’’. Mi piace dipingere e la copertina del libro ‘’Racconti brevi- Perniciosità del pregiudizio’’ è un quadro da me dipinto.
Il libro raccoglie 32 racconti di cui 27 nella Prima Parte e 5 nella Seconda Parte insieme alle analisi.
Le storie sono realtà in cui sono manifestati commenti caratterizzanti la natura dei racconti stessi con lo scopo di evidenziare il pregiudizio e i comportamenti tra persone non appartenenti allo stesso gruppo etnico. La Seconda Parte è costituita da analisi per le quali i racconti sono state le generatrici che hanno sostenuto le interpretazioni in modo trasversale, e i 5 racconti inclusi nella seconda parte sono un intermezzo per ricollegarsi allo spirito dei racconti della prima parte.
L’opera si svolge in un sopralluogo del passato proponendo vicende che lasciano percepire con ironia, o con disagio episodi inquinati da turbamenti orientati dal pregiudizio. UN ABBRACCIO , MICHELE


Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più