Arriva Youcanprint Plus: le tue spedizioni Gratis in Italia, per sempre. Provalo Gratis per 15 giorni >
La Qualità in Architettura di Giuseppe Grassi
 
Valuta questo libro:
Informazioni editoriali {DATI}
  • Titolo: La Qualità in Architettura
  • Autore: Giuseppe Grassi
  • Data di uscita:2019
  • Pagine: 140
  • Copertina: morbida
  • Editore: Youcanprint
  • ISBN: 9788831650892
{DATI_FINE}
CARTACEO
€12,00 Aggiungi al carrello
Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo entro Venerdì 10 luglio? Ordinalo subito
{DESC} Il manufatto architettonico o un oggetto di design comunicano sempre all’essere umano; da una pura funzionalità ad un messaggio percettivo, simbolico o ad una induzione psicologica o comportamentale, fino ad un possibile riferimento culturale. Alcune delle comunicazioni possono essere volute, così da indirizzare la fruizione del manufatto, mentre altre scaturiscono dal semplice insieme degli elementi costituenti. I temi comuni dell'architettura e del design vengono analizzati attraverso la lettura ed identificazione dei messaggi percettivi, psicologici, comportamentali e dei riferimenti culturali comunicati, fornendo quindi gli strumenti per giudicare la qualità del manufatto al di là degli aspetti tecnici e prestazionali. Il testo fornisce alla fine un compendio di voci da analizzare, verificare e interpretare per chiunque voglia o debba scrivere un’analisi o critica su un edificio o un prodotto di design. Giuseppe Grassi è architetto e scrittore su temi di architettura, design, urbanistica, arte, antiquariato, fenomenologie future, musica etc., fondando la sua ricerca sull’analisi degli elementi comunicati e la capacità umana di interpretarli.
 
Questo libro ha ottenuto N. 1 recensioni dai nostri lettori
giuseppe grassi - febbraio 10, 2020
INDICE DEL VOLUME:

1 - INTRODUZIONE p.7
Il momento attuale. Cosa è la qualità in architettura al di là degli aspetti tecnici e funzionali.

2 - COSA È L'ARCHITETTURA, COSA È L'ARCHITETTO p.13
Le basi non tecniche della progettazione. Le discipline coinvolte. Interazione tra ambiente costruito e esseri umani. La situazione attuale. La figura dell'architetto. Progettare una nuova architettura.

3 - LE COMPONENTI VISUALI E PERCETTIVE p.24
Aspetti generali. La dimensione. Le proporzioni. Pesantezza e leggerezza. Semplicità, chiarezza, essenzialità e/o complessità e articolazione di componenti. Simmetria e asimmetria. Trasparenza/Opacità. La decorazione. Il colore; esterni e interni. Colore e territorialità. Leggere la facciata di un edificio.

4 - LE COMPONENTI PSICOLOGICHE p.38
Emozioni/Stimoli/Sensazioni/Percezioni. Distacco o coinvolgimento. Come comunicano estetica e funzione. L'ego del progettista. Forza e affermazione, imposizione caratteriale oppure rispetto e non invadenza. Il concetto di armonia. Il tempo e la durata nell'estetica architettonica. Il rumore ed il silenzio. L'importanza del vuoto. I particolari distraenti: accentuazione di elementi rispetto ad altri. Espressività generale finale; prevalenza di componenti rispetto ad altre. Quanto c'è di inutile nell'architettura?

5 - LE BASI COMPORTAMENTALI p.53
Considerazioni generali. Relazione tra funzione e comportamento. Tipologie d'uso e comportamenti: uno studio specifico per ogni progetto. Comportamenti suggeriti o indotti (movimenti, entrate, percorsi, affacci). Le distanze tra esseri umani e il progetto architettonico. Condizionamento e assuefazione in architettura. Ordine e disordine.

6 - LE COMPONENTI CULTURALI p.63
Memoria, stile, storia. Il significato di un’architettura. Il mutare del senso del bello. Cosa è la qualità in architettura? Ciò che il manufatto architettonico comunica all'essere umano: dopo la funzione, le componenti percettive, l'induzione psicologica e comportamentale vi è il messaggio o riferimento culturale. L'aderenza dell'immagine dell'edificio alla funzione esplicata.

7 - IL RAPPORTO CON IL CONTESTO p.72
Ambito del contesto. Elementi di analisi. Componenti principali di analisi in dettaglio. Contrasto o amalgama con l'esistente.
"Imitazione" dell'esistente.

8 - L'ARREDO URBANO E LE SUE REGOLE p.80
Regole generali di approccio e sequenza operativa.
Elementi di comunicazione dell'arredo urbano: dalle funzioni esplicate alle induzioni comportamentali e psicologiche.

9 - LA CASA p.86
Percepire la propria casa. Casa e decorazione di interni: arredamento ed esposizione di oggetti e di arte. La casa nelle intenzioni dell'architetto e nelle volontà del committente.

10 - IL DESIGN INDUSTRIALE p.94
Cosa c'è di differente nel processo creativo tra design industriale e progetto architettonico. Difficoltà a giustificare l'estetica come la forma della funzione. Il design di autoveicoli. Design di veicoli elettrici per il trasporto individuale. Assuefazione e consumo visivo degli oggetti di design.

11 - LA LUCE NELL'ESPRESSIVITA' ARCHITETTONICA p.105
L'illuminazione dalla funzione alle induzioni psicologiche. Gli scenari di luce. Luce e comportamenti.

12 - QUALITA' E FUTURO DELL'ARCHITETTURA p.110
Mutamenti tecnologici e mutamenti evolutivi per l'architettura del futuro. Effetti e induzioni dovuti al progredire delle tecnologie ed al mutare delle sensibilità.

13 - L'ATTRIBUZIONE DI UN VALORE QUALITATIVO p.115
Giudicare l'architettura, l'arte, il design o ciò che abbiamo intorno: distinguere il giudizio di valore da quello di gusto. Relazione tra qualità e valore economico.

14 - UN PROTOCOLLO DI VOCI DI VERIFICA PER GIUDICARE LA QUALITA' IN ARCHITETTURA p.122
Fattori dimensionali e di massa; articolazione delle forme, rapporto pieni vuoti; impatto di colori, materiali, rivestimenti; richiami di stile; espressività e percezione: recepire ciò che il manufatto vuol comunicare; leggere il significato; lo spazio vissuto: induzioni psicologiche e comportamentali; automotive design; oggetti di design industriale. Conclusioni.

15 - BIBLIOGRAFIA p.134


Scrivi una recensione
Si deve essere connessi al sito per poter inserire una recensione. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
 

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per saperne di più