Facebook

CARRELLO

{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.

Archeologia funeraria. Architettura riti e liturgie nella Sicilia sudorientale del Bronzo medio (1450-1250 a.C.)

di Carlo Veca (Autore)

Quali sono gli elementi che componevano il rituale funerario delle comunità siciliane dell’età del Bronzo medio? Come era fatta la “casa” dei morti? Quali liturgie erano praticate dai vivi in onore dei loro cari dipartiti? Quali oggetti componevano il corredo per accompagnare i defunti nel viaggio verso l’aldilà? Il saggio tenta di rispondere a questi e molti altri quesiti, attraverso l’interpretazione dei dati e delle informazioni ricavate dalla rilettura esegetica degli scritti di Paolo Orsi. Lo studioso, che ha lavorato in Sicilia a cavallo tra XIX e XX secolo, rappresenta tuttora uno dei pochi riferimenti per gli studi di archeologia funeraria durante il Bronzo Medio. Nelle pubblicazioni di Orsi è possibile rintracciare alcune delle “tracce” che componevano il rituale funerario delle comunità della metà del II millennio a.C. Prendendo in considerazione aspetti quali l’architettura funeraria, la deposizione dei corpi, le combinazioni di corredi e liturgie funerarie, si propone una sintesi sullo stato dell’arte secondo le moderne concezioni dell’Archeologia funeraria.

Informazioni editoriali

  • Titolo Archeologia funeraria. Architettura riti e liturgie nella Sicilia sudorientale del Bronzo medio (1450-1250 a.C.)
  • Autore Carlo Veca
  • Data di uscita 2016
  • Editore Youcanprint
  • Pagine 152
  • ISBN 9788892643925

Recensioni clienti

5 su 5 stelle sulla base di 2 Recensioni
Da Paolino Trapani il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Per troppo tempo la preistoria della Sicilia è rimasta ferma a concezioni troppo monolitiche, ferme alla fine dell'800, figlie del tempo che fu e dettate dai grandi padri di questa disciplina quali l'Orsi in prima fila. Senza mai distaccarsi dalle grandi opere pionieristiche, anzi, integrandole ed espandendole, l'autore muove nuovi passi per una migliore interpretazione dei contesti funerari del Bronzo Medio, rivelando un'indagine sistematica che in un certo senso sconvolge quello che era già noto, concentrandosi solo su una fase temporale ben delineata e solo su siti limitrofi dell'area Sud-Occidentale siciliana, tra siti maggiori e minori. Il risultato è un libro che mostra un mondo dinamico, dove il concetto di morte di distacca dalla concezione di "banchetto funebre" e di "corredo tipico" e lascia spazio a nuove ipotesi interpretative e nuove prospettive di ricerca. Uno studio sviluppato in modo molto più moderno che si snoda tra l'analisi delle forme ceramiche (chiaro segno della padronanza della disciplina da parte dell'autore), lo studio delle tipologie tombali, l'analisi dei resti umani. Il tutto condito da un'ampia bibliografia di studi del passato e studi recenti, a riprova della grande validità e dell'impegno dimostrato per questa prima opera che sicuramente preannuncia la possibilità della stesura di nuovi albi e si pone tra i capofila di futuri studi in materia di preistoria siciliana. Il libro è scritto con un linguaggio accademico appropriato ma di facile comprensione anche per i neofiti e gli appassionati, arricchito da una buona mole di immagini, figure e tavole che accompagnano il lettore durante questo tragitto lungo due secoli. Consigliato a chi vuole avvicinarsi al mondo del Bronzo Medio siciliano e a chi vuole approfondire in maniera accademica questa disciplina. Non è da escludere un futuro inserimento di questo libro fra i programmi di preistoria nei corsi di Laurea Magistrale.

Da nicobarreca il 22 mar 2021
Pubblicazione cartacea

Il libro 'Archeologia funeraria' di Carlo Veca lo consiglio a quanti conoscono o vogliano scoprire l'area oggetto di studio. chi come me si interessa all'archeologia amerà queso libro, tascabile, ben rilegato e piacevole al contatto. (ordinando da internet un libro non si sa mai cosa aspettarsi...) riguardo al contenuto, l'autore fa una attenta analisi dei documenti per la ricerca arricchendo con schede, diagrammi, planimetrie e cronologie che rendono fluido ed intuibile il processo di lettura. Vi è una attenta descrizione delle aree archeologiche, dei reperti e della morfologia del territorio. Carlo Veca attraverso il suo libro ci fa vivere le personali ricognizioni e le proprie ricerche svolte al fine di mettere in discussione tutti gli studi e le ricerche fatte fin ora sull'inumazione tra il bronzo antico e l'ellenismo nel territorio siracusano. esaustive tutte le analisi e descrizioni della defuneralizzazione e miniaturizzazione dei corredi tombali e soprattutto alle disposizioni dei defunti nell'arco dei secoli. un Libro che fa pensare, lo consiglio a tutti.

Cartaceo EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile