CARRELLO

{{item.name}}
{{item.total|currency}}

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
Angelo Spizuoco

Angelo Spizuoco

Angelo Spizuoco nato a San Vitaliano il 12/01/1952, diplomatosi geometra al Masullo di Nola, si è laureato con lode in Ingegneria civile edile presso il Politecnico di Napoli. E’ dottore di ricerca in “Ingegneria delle Costruzioni”, si è perfezionato in “Politica Ambientale” ed ancora, con il massimo dei voti, si è perfezionato in “Gestione della fascia costiera e del sistema portuale. Ha effettuato numerosi interventi di risanamento di strutture, di protezione del suolo e di stabilità di versanti. Dirige il “Centro Studi progettazioni-strutture & geologiageotecnica” di San Vitaliano (NA); Docente emerito di “Costruzioni” è altresì abilitato alla docenza di “Geologia e Mineralogia” nei Dipartimenti Degli Istituti Minerari. Ha tenuto presso il Dipartimento di Scienze della Terra (Facoltà Geologia Università Napoli) più di 40 seminari teorico-applicativi ed un corso integrativo di geologia applicata. E' stato, docente di difesa del suolo, geotecnica e pianificazione territoriale presso la Regione Molise. Ha tenuto presso l'I.T.G. di Marigliano il modulo di “geotecnica” per il corso “Restauro e Recupero dei Centri Storici” in collaborazione con l’Università “Federico II”. Per gli allievi di Ingegneria Edile-Architettura nell’ambito di “Architettura Tecnica” ha tenuto un corso sui dissesti fondali e sulla progettazione delle fondazioni. Nella Facoltà di Geologia dell’Università di Parma ha fatto parte del Collegio dei Docenti del Corso di Formazione Avanzata "Ambiente Fisico Del Sottosuolo Delle Pianure". In occasione del sisma 80, effettuò innumerevoli interventi di risanamento strutturali su edifici dissestati ed eseguì rilievi sul campo per studiare il “fenomeno dell’amplificazione sismica locale” che fu presentato alla “Conferenza Scientifica annuale 1992 del Dipartimento di Scienze della Terra”. Ha prodotto un consistente volume dal titolo “Lezioni sul c.a.” edito dalla LER, una moltitudine di pubblicazioni e ulteriori 10 corposi volumi in materia di ingegneria civile e ambientale. Ha trattato il dissesto idrogeologico della provincia di Napoli e l’Alluvione di Sarno del maggio 1998. Ha fornito rilevanti apporti scientifici derivanti dalla sua intensa attività esplicata direttamente sui luoghi di sciagura e sintetizzati in diverse pubblicazioni. In occasione del sisma 2009 in Abruzzo ha fornito notevoli contributi scientifici presentando lavori al Workshop Internazionale presso l’Università di Chieti-Pescara e su periodici a tiratura nazionale. Si attivò anche per la catastrofe idrogeologica “Siciliana” per la quale alcune sue originali attività scientifiche sono contenute in diverse opere (vedi Sistema ambientale italiano nel contesto del bacino Mediterraneo). Ha effettuato perizie giudiziarie interdisciplinari di “statica-geologia-geotecnica” su opere infrastrutturali (gallerie e viadotti autostradali) tra cui quella relativa al noto crollo del Viadotto Italia. Per rendersi conto delle innumerevoli e svariate tematiche trattate dal professionista, è sufficiente digitare “Angelo Spizuoco” in un qualsiasi motore di ricerca sul Web oppure www.spizuoco.it